Maserati proiettata verso il 2016

9 Dicembre 2015

L’ultimo appuntamento del Trofeo World Series 2015 sul circuito di Abu Dhabi chiude la sesta ed ultima stagione del campionato monomarca Maserati. Ma i programmi sportivi della Casa del Tridente non si fermano qui: le GranTurismo MC saranno nuovamente in pista nel 2016, gestite da team privati, per competere nei campionati internazionali nella classe GT4.
 
Sono oltre 20 le GranTurismo MC già confermate che scenderanno in pista con 10 diverse scuderie, che hanno rilevato le vetture e le aggiorneranno secondo i nuovi regolamenti della categoria.
 
Il ritorno alla classe cadetta GT, dopo il debutto nel 2009 nella GT4 europea, segue le positive esperienze del 2015 con le “gare test” di Road America, Laguna Seca e Misano e vedrà le vetture italiane schierate principalmente su due fronti: il Pirelli World Challenge negli Stati Uniti e i campionati continentali GT4 in Europa.
 
Gli interventi tecnici necessari per l’adeguamento della vettura alla omologazione GT4 riguardano principalmente il motore e l’aerodinamica, mantenendo però invariata l’architettura tecnica generale della vettura: motore V8 4,700cc, cambio elettro-attuato con comandi al volante e peso 1.410Kg a secco. L’applicazione di una flangia all’aspirazione ridurrà la potenza dagli attuali 488CV a circa 430CV, mentre un nuovo profilo ala posteriore e un diffusore modificato contribuiranno ad adeguare le prestazioni della vettura a quelle delle altre GT4. La configurazione finale per la GranTurismo MC verrà stabilita nel test BoP ufficiale pre-campionato, che completerà la omologazione della vettura secondo gli standard GT4 SRO.
 
Maserati garantirà il necessario supporto tecnico ed il servizio ricambi a tutti i team impegnati nei principali campionati, trasferendo l’esperienza e il know-how sulla vettura accumulato nelle sei passate stagioni del Trofeo Maserati.
 
"Il Pirelli World Challenge e i rinnovati campionati GT4 in Europa sono un’ottima opportunità non solo per Maserati – ha dichiarato Roberto Bozzi, Sales & Marketing Motorsport Manager per Maserati -, ma anche per tutti i team e i clienti che ambiscono a competere con un marchio ricco di fascino e di storia, con un budget accessibile, senza nulla togliere alla competitività e alla professionalità dei campionati multimarca".
 
Maserati seguirà da vicino le prestazioni dei diversi team impegnati in Europa ed in USA, mettendo in palio un premio speciale per il miglior pilota ed il miglior team Maserati, che verrà annunciato prima dell’inizio della stagione 2016. "E’ un incentivo ed un riconoscimento per i piloti ed i team – ha concluso Bozzi - che porteranno nuovamente il marchio Maserati a gareggiare contro concorrenti come Porsche, Aston Martin, Chevrolet".
©

NOTIZIE TOKYO 2020:

©Tokyo 2020: Marcell Jacobs è pronto a tornare in pista
Tokyo 2020: Marcell Jacobs è pronto a tornare in pista
©Tokyo 2020: beach volley, il Brasile ci resta male
Tokyo 2020: beach volley, il Brasile ci resta male
©Tokyo 2020, grande soddisfazione per Federica Pellegrini
Tokyo 2020, grande soddisfazione per Federica Pellegrini
©Tokyo 2020, la transgender Hubbard si ritira ufficialmente
Tokyo 2020, la transgender Hubbard si ritira ufficialmente
©Tokyo 2020, rivelazione shock di Simone Biles
Tokyo 2020, rivelazione shock di Simone Biles
©Tokyo 2020: oro e record del mondo per McLaughlin
Tokyo 2020: oro e record del mondo per McLaughlin
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle