Berruto-Zaytsev: ormai è guerra

"Siamo due tesserati, quindi auspico che la procura federale intervenga. E poi vedrò come tutelarmi", fa sapere l'ex ct della nazionale maschile di pallavolo.

7 Ottobre 2016

Storie tese tra Mauro Berruto ed Ivan Zaytsev.

In una intervista a 'SportWeek' la stella della Nazionale italiana di pallavolo ha parlato del proprio rapporto complicato con l'ex ct Mauro Berruto: "Mi faceva passare per quello egoista, che si faceva solo i cavoli suoi. Diceva di essere l’uomo squadra, era vero il contrario". E ancora: "In World League a Firenze nel 2014 ero arrivato al limite della sopportazione di dinamiche che si erano create in squadra per colpa del c.t", le sue parole.

Il tecnico torinese, oggi amministratore delegato della scuola Holden, ha risposto alle sollecitazioni dell’opposto azzurro: "Una cosa spiacevole e sorprendente. Non so perché dopo più di un anno io sia ancora nei pensieri di quell’atleta".

"Siamo due tesserati, quindi auspico che la procura federale intervenga. E poi vedrò come tutelarmi. Dico solo che a Rio (al momento della cacciata dei 4 giocatori) non eravamo soli. C’erano altri 10 compagni di squadra, dei dirigenti e nello staff c’era il mio assistente diventato poi c.t. Noto con piacere che ha cambiato idea su tante cose", ha poi aggiunto.

Una chiosa finale sulla questione Juantorena: "Ha cambiato idea sull’inserimento in Nazionale di Osmany Juantorena, ad esempio. Se si vanno a riprendere le cronache del periodo si leggeranno dichiarazioni di Zaytsev diverse da quelle lette in questo anno olimpico".

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Simone Moro annuncia la sua nuova sfida
Simone Moro annuncia la sua nuova sfida
©Football americano in lutto, morto Ciro Franzoso
Football americano in lutto, morto Ciro Franzoso
©Mike Tyson pareggia:
Mike Tyson pareggia: "Non sono più un gigante"
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina