Tokyo 2020, splendida Maria Centracchio: ancora un bronzo dal judo

La judoka di Isernia conquista la decima medaglia per l'Italia.

27 Luglio 2021

La judoka di Isernia conquista la decima medaglia per l'Italia.

Ancora una medaglia per l'Italia dal Judo. Maria Centracchio ha conquistato il bronzo nella categoria -63 kg del torneo femminile di Tokyo 2020: l'Azzurra nella finale per il terzo posto ha superato l'olandese Juul Franssen al Golden Score, centrando il decimo alloro per l'Italia in Giappone.

La judoka di Isernia, 26 anni, appartenente alle Fiamme Oro Roma, ha compiuto un'impresa: era la numero 27 del tabellone.

Nei turni precedenti, Maria Centracchio ha battuto Damiella Nomenjanahary (Madagascar), l’ungherese Szofi Ozbas, e la polacca Ozdoba-Blach. L'Azzurra è stata sconfitta in semifinale dalla slovena Tina Trstenjak, campionessa olimpico a Rio.

Per la delegazione azzurra è la decima medaglia a Tokyo 2020: gli Azzurri hanno finora conquistato un oro, quattro argenti e cinque bronzi.

©Getty Images

ULTIME NOTIZIE:

©Getty ImagesTokyo 2020, il medagliere aggiornato al 4 settembre
Tokyo 2020, il medagliere aggiornato al 4 settembre
©Getty ImagesTokyo 2020, storico podio tutto azzurro nei 100 metri
Tokyo 2020, storico podio tutto azzurro nei 100 metri
©Getty ImagesTokyo 2020, tre azzurre in finale nei 100 metri con record
Tokyo 2020, tre azzurre in finale nei 100 metri con record
©Getty ImagesTokyo 2020, il medagliere aggiornato al 3 settembre
Tokyo 2020, il medagliere aggiornato al 3 settembre
©Getty ImagesTokyo 2020, Assunta Legnante arrabbiata per l'argento
Tokyo 2020, Assunta Legnante arrabbiata per l'argento
©Getty ImagesTokyo 2020, il medagliere aggiornato al 2 settembre
Tokyo 2020, il medagliere aggiornato al 2 settembre
 
Liverpool-Milan 3-2, le pagelle
Malmoe-Juventus 0-3, le pagelle
Cristiano Ronaldo abbatte uno steward. Poi si scusa. Le foto
Europa League: le rivali delle italiane
Sampdoria-Milan 0-1, le pagelle
Udinese-Juventus 2-2, le pagelle
Psg, partitella d'allenamento stellare: le foto
Serie A tra ritorni e conferme: chi rischia di più?