Perché alcune persone sono più forti di altre: dipende dal DNA

20 Ottobre 2021

La scienza è riuscita a spiegare perché alcune persone sono più forti di altre: è una questione di DNA e della risposta all’allenamento di ognuno di noi. Perché se due persone si allenano nello stesso modo, non è detto che abbiano gli stessi risultati. Il nostro patrimonio genetico incide addirittura per il 72% quando si tratta di forza fisica. Che si tratti di corsa, nuoto, palestra o altri tipi di esercizi.
Un tema molto interessante sia in campo scientifico che sportivo. Del resto ce ne rendiamo conto tutti i giorni, osservando anche lo sport in tv o dal vivo: c’è qualche atleta più dotato fisicamente di altri. Perché?

Perché alcune persone sono più forti di altre: dipende dal DNA

La scoperta arriva da una ricerca condotta dal Cambridge Centre for Sport & Exercise Sciences della Anglia Ruskin University, che spiega come il DNA abbia un ruolo chiave nella reazione del singolo individuo alle sollecitazioni di un allenamento.
Lo hanno capito grazie a un’analisi dei dati di oltre 3 mila persone fra i 18 e i 55 anni che avevano lo stesso tipo di allenamento, cioè zero. Le persone sono state sottoposte allo steso regime di esercizio, su tre direttrici: la forza muscolare, il livello cardiovascolare e la capacità anaerobica.
I risultati sono inequivocabili: tuti sono migliorati, ma con delle importanti differenze.
L’approfondimento successivo ha permesso di capire perché alcuni miglioravano in modo più vistoso di altri nella forma fisica: i responsabili sono 13 geni, che regolano la risposta del nostro corpo all’attività fisica.

Allenamento in base al DNA

Questi geni incidono in modo rilevante: secondo i ricercatori contano fino al 72% nella variazione dei risultati sugli esercizi di forza, il 44% su quelli cardiovascolari, il 10% su quelli anaerobici.
Una novità scientifica che potrebbe portare a elaborare piani di allenamento in base al DNA delle persone.
“I nostri corpi rispondono in modo leggermente diverso ai medesimi esercizi”, spiega Henry Chung nel paper pubblicato su
Plos One, “Dunque si dovrebbe riuscire ad aumentare l’efficacia degli esercizi in base al genotipo di una persona, con un programma di allenamento su misura”.perche-alcune-persone-sono-piu-forti-di-altre-dna
Questo approccio scientifico al workout potrebbe servire a chi, come gli sportivi o i malati in via di recupero, cerca progressi in breve tempo. In questo modo si possono ottenere miglioramenti anche lievi, ma che in alcuni casi (vedi lo sport professionale) possono fare la differenza.
Photo by Victor Freitas, Pexels, e Chevanon Photography, Pexels

LEGGI ANCHE

Il succo di mirtillo fa benissimo al cervello

A che ora è meglio svegliarsi la mattina per iniziare bene la giornata

©

ULTIME NOTIZIE:

Influenza e sport: cosa mangiare per rafforzare il sistema immunitario
5 ragioni per cui lo sci fa bene alla salute dell’anima
App e fitness tracker servono per fare più sport e prevenire le malattie?
I 20 luoghi da visitare prima di compiere 30 anni
Camminare aiuta a pensare meglio, basta farlo 3 volte a settimana
Correre col freddo fa bene e fa dimagrire, i consigli per farlo nel modo giusto
 
Milan-Sassuolo 1-3, le pagelle
Juventus-Atalanta 0-1, le pagelle
Atletico Madrid-Milan 0-1, le pagelle
Fiorentina-Milan 4-3, le pagelle
Lazio-Juventus 0-2, le pagelle
Vidal, ma cosa combini? Le foto: è andata bene
Melanie Leupolz, l'incantevole calciatrice del Chelsea. Le foto
Irlanda del Nord-Italia 0-0, le pagelle