Brunel: "Difesa, ma non solo"

"Dovremo anche essere capaci di mettere in difficoltà la Francia con la palla in mano", ha spiegato il ct della nazionale italiana di rugby.

Il commissario tecnico della Nazionale Italiana Rugby, Jacques Brunel, ha incontrato la stampa a margine dell’annuncio della formazione titolare per la prima giornata della Rugby World Cup contro la Francia.
 
"Come sempre, mettiamo in campo quella che riteniamo sia la squadra migliore in funzione dell’avversario ed assicurarci che questa formazione possa giocare al massimo delle proprie potenzialità. Per vincere le partite bisogna imporre qualcosa del proprio rugby all’avversario ed avere al tempo stesso una difesa solida. L’aspetto difensivo sarà importante, ma dovremo anche essere capaci di mettere in difficoltà la Francia con la palla in mano", ha puntualizzato.
 
"Dobbiamo rispondere come squadra all’assenza di Parisse. Non solo i giocatori esperti, ma tutto il gruppo. Abbiamo una linea dei trequarti giovane, che ha una grande opportunità di mettersi in mostra e far vedere le proprie qualità. Vunisa prende il posto di Parisse, è la scelta più logica: ha già giocato in questo ruolo ed avrà una grande responsabilità nel gestire il pack contro una delle mischie più forti in circolazione. Contro il Galles, nell’ultima gara di preparazione ai Mondiali abbiamo fatto bene le cose semplici ed abbiamo segnato due mete, ma siamo stati carenti dal punto di vista disciplinare e questo ci è costato la partita. E’ una debolezza che dobbiamo migliorare", ha aggiunto.

ARTICOLI CORRELATI:

Coronavirus, rugby: stop a tutta la stagione, niente titoli
Coronavirus, rugby: stop a tutta la stagione, niente titoli
Quante ne sai sul rugby? Le domande
Quante ne sai sul rugby? Le domande
Quanto ne sai sul rugby? Le risposte
Quanto ne sai sul rugby? Le risposte
 
Michela Persico, la modella-giornalista
Zaira Nara e Wanda Nara: il derby della sensualità
Con Wanda Nara la vita è meno amara
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar