"Influencer": Sergio Pellissier

Paolo Laganà accompagnato da Elena Vittoriani sempre a caccia di influencers del mondo dello Sport e dello Spettacolo. Questa settimana ci presentano il bomber del Chievo, Sergio Pellissier.

9 Maggio 2017

Mr. Bonus accompagnato dalla sua Mrs.Bona Elena Vittoriani sempre a caccia di Influencer nel mondo dello Sport e dello Spettacolo. Questa settimana ci presentano il bomber del Chievo, Sergio Pellissier.

 

Benvenuto Sergio, qual è il prossimo obiettivo del Chievo a tre giornate dalla fine?

Migliorarsi e vincere con continuità. Anche nelle ultime tre giornate. Ai tifosi bisogna sempre garantire lo spettacolo.

Un altro gol questo contro il Palermo che si aggiunge alla tua carriera fantastica. Sono 9 in questa stagione, come Paulo Dybala. Dopo 15 anni di Chievo il tuo contributo alla squadra è ancora determinante. Hai qualche segreto nascosto?

Orgoglio, carattere e caparbietà. Ho la forza di superare ogni avversità con la massima determinazione e nonostante l'età punto ad essere sempre competitivo in ogni partita per la società e per i tifosi. Non ho segreti, soltanto una forte personalità e l'obbligo di non arrendermi mai.

Uno dei pochissimi calciatori valdostani a giocare in serie A, l'unico con una carriera brillante e costante, l'unico a superare i 100 gol, l'unico a diventare simbolo e bandiera indiscussa della propria squadra. Quale sarà il tuo prossimo record?

Sogni ne ho tantissimi, nessuno in particolare. Voglio aumentare ancora il numero di realizzazioni in serie A e trovare sempre nuovi obiettivi fisici e di statistica per lottare contro tutto e tutti superando i miei limiti.

Il tuo contratto si appresta a scadere a breve, tra poco più di un anno. Cosa vedi nel tuo futuro prossimo? Ci hai già riflettuto? Rinnovo garantito? E dopo ancora, dirigenza o altro?

Ho la fortuna di avere un presidente che mi stima moltissimo fuori e dentro al campo. Mi ha assicurato di poter giocare fino a quando la mia presenza sarà utile alla squadra. Non sono abituato a guardare al futuro. Vivo il presente quotidianamente e a testa bassa. Sono convinto però di poter dare anche molto a questa società e al mondo calcio in assoluto.

Ogni anno all'asta del fantacalcio c'è chi crede ancora in te e chi invece pensa che tu non possa più regalare bonus a sufficienza per la propria formazione. Eppure tu, ogni anno, sei proprio tra i più acquistati in asta di riparazione. Lancia un messaggio ai fantallenatori della prossima stagione!

Sapere che la gente mi stima e crede in me mi dà un immenso piacere e mi da forza per dare il massimo nel mio lavoro. Sento che i tifosi ancora mi amano nonostante gli anni che avanzano e mi sento obbligato a ripagarli con le prestazioni in campo. Mi fa sorridere pensare ai fantallenatori che in asta di riparazione a gennaio si accorgono di volere puntare su di me per il girone di ritorno. Mi fa piacere sapere che posso essere determinante sia col calcio giocato che con quello fanta. Cosa vi devo dire? L'anno prossimo compratemi ad agosto perché vi porterò ancora tantissimi bonus!

©

NOTIZIE TOKYO 2020:

©Getty ImagesTokyo 2020, ko per le ragazze del volley
Tokyo 2020, ko per le ragazze del volley
©Getty ImagesTokyo 2020, Sacchetti coccola i Meo Boys
Tokyo 2020, Sacchetti coccola i Meo Boys
©Getty ImagesTokyo 2020, il medagliere aggiornato al 31 luglio
Tokyo 2020, il medagliere aggiornato al 31 luglio
©Getty ImagesTokyo 2020, Irene Vecchi desolata:
Tokyo 2020, Irene Vecchi desolata: "Sembra un po' una maledizione".
©Getty ImagesTokyo 2020, calcio maschile: ecco le quattro semifinaliste
Tokyo 2020, calcio maschile: ecco le quattro semifinaliste
©Getty ImagesTokyo 2020, Pizzolato onora i nonni scomparsi
Tokyo 2020, Pizzolato onora i nonni scomparsi
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle