Vijay Mallya: “Non sono in fuga”

12 Marzo 2016

Vijay Mallya, proprietario della Force India, prova a difendersi su Twitter dopo il caso scoppiato in patria negli ultimi giorni.
 
"Sono un imprenditore che viaggia spesso per il mondo, non sono fuggito dall'India né sono un latitante", il post apparso sul suo profilo ufficiale.
 
Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, un consorzio di 17 banche ha denunciato l'imprenditore per un debito di circa 1,2 miliardi di euro relativo alla compagnia aerea Kingfisher Airlines, fallita del 2012. Per Mallya è stato chiesto l'arresto e il ritiro del passaporto ed è stato congelato anche il versamento da 68 milioni di euro che avrebbe dovuto ricevere come liquidazione dalla Diageo. Ma il magnate aveva già lasciato il Paese lo scorso 2 marzo.
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Lewis Hamilton, anche Domenicali inizia ad avere fretta
Lewis Hamilton, anche Domenicali inizia ad avere fretta
©F1, Ferrari: Antonio Giovinazzi c'è rimasto male
F1, Ferrari: Antonio Giovinazzi c'è rimasto male
©Ferrari: arriva una sfida a Lewis Hamilton
Ferrari: arriva una sfida a Lewis Hamilton
 
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3