Tour, il cuore non basta: Aru giù dal podio

Roglic vince il tappone alpino, il sardo cede 35" a Froome.

La tappa più dura del Tour ha regalato lo spettacolo promesso e avvicinato Chris Froome al quarto trionfo della carriera nella Grande Boucle.

La frazione numero 17, da La Mure a Serre a Chavalier, caratterizzata dalle salite-monumento della Croix de Fer, del Telegraphe e del Galibier, risulta infatti indigesta a Fabio Aru, che arriva al traguardo con 31” di ritardo vedendo sfumare quasi del tutto il sogno di arrivare in giallo a Parigi. Lo scalatore sardo è anzi ora anche fuori dal podio, che dovrà provare a riconquistare negli ultimi quattro giorni.

Aru ha però ben poco da rimproverarsi: staccatosi più volte, il capitano dell’Astana ha lottato come un leone per riagganciare i migliori, salvo poi rimbalzare e perdere contatto definitivamente sull’ultima salita, di fronte agli attacchi di Bardet.

Ad aggiudicarsi la tappa è stato lo sloveno della Lotto NL-Jumbo Primoz Roglic, che vince per distacco al termine di una fuga lunghissima che lo ha visto staccare l’altro fuggitivo Darwin Atapuma e contenere il tardivo forcing del gruppo dei migliori, arrivato compatto con l’eccezione di Aru: Uran stappa il secondo posto e l’abbuono proprio a Chris Froome.

L’inglese ha ora 27" sulla coppia Bardet-Uran a pari merito. Aru quarto a 53".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesFilippo Ganna fissa il nuovo obiettivo
Filippo Ganna fissa il nuovo obiettivo
©Getty ImagesStrade Bianche: annunciati i campioni che parteciperanno
Strade Bianche: annunciati i campioni che parteciperanno
©Getty ImagesBauke Mollema ha vinto il trofeo Laigueglia
Bauke Mollema ha vinto il trofeo Laigueglia
 
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto