Marco Scarponi: “La strada è di tutti”

Il fratello dello sfortunato Michele: "Lo abbiamo riportato al Giro con settanta amici".

La carovana del Giro d’Italia transiterà nelle Marche, la terra di Michele Scarponi. Il suo nome campeggia sulla maglia di uno dei team del Giro-E, quello della Fondazione Scarponi.

"Questa per noi è molto più di un'avventura – racconta alla Gazzetta dello Sport il fratello Marco -. E’ qualcosa di vitale, di importante, in particolare per me e per la mia famiglia: riportare Michele al Giro d'Italia, attraverso 70 suoi amici, compagni, tifosi. E’ raggiungere una platea ancora più vasta con il messaggio che grazie a Michele stiamo portando in tutta Italia: un messaggio di sicurezza, mobilità, pace sulla strada, per tutti gli utenti ma soprattutto i più fragili. Il nostro motto è: la strada è di tutti a partire dal più fragile. Portiamo al Giro tutta la bellezza di Michele ma anche le tante cose che la fondazione sta facendo. Organizziamo degli incontri, delle serate, nelle varie località, spiegando che c'è bisogno di una strada nuova, una strada senza più vittime tra ciclisti come tra pedoni. Chi guida un veicolo e rallenta, chi rispetta gli altri, fa la scelta giusta".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesLa Tirreno-Adriatico stuzzica Tadej Pogacar
La Tirreno-Adriatico stuzzica Tadej Pogacar
©Getty ImagesMathieu van der Poel ha vinto la Strade Bianche
Mathieu van der Poel ha vinto la Strade Bianche
©Getty ImagesStrade Bianche donne a Chantal van Den Broek-Blaak
Strade Bianche donne a Chantal van Den Broek-Blaak
 
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle