Schelotto, dal Barbera alla Bombonera

2 Marzo 2016

L’appello di Carlos Tevez non è stato accolto. Il nuovo allenatore del Boca Juniors al posto dell’esonerato Rodolfo Arruabarrena non sarà Marcelo Bielsa, come invocato dall’Apache, bensì Guillermo Barros Schelotto. È ufficiale l’arrivo sulla panchina Xeneize dell’ex fuoriclasse argentino, bandiera da giocatore proprio del Boca e già vincitore di un titolo da tecnico alla guida del Lanus, la Copa Sudamericana del 2013.
 
La decisione era nell’aria da settimane, ora c’è anche il nero su bianco. Ad Arruabarrena è stato fatale il difficile inizio della nuova stagione, capace evidentemente di cancellare l’esaltante doppietta campionato-Coppa nazionale messa a segno lo scorso anno.
 
“So quali responsabilità comporta allenare un club come il Boca Juniors. Cercherò di fare del mio meglio per portare questa squadra il più in alto possibile. Dobbiamo pensare fin da subito alla partita di domani contro il Racing, vogliamo vincerla" le prime parole di Schelotto, pronto a riabbracciare i tifosi della "Bombonera" dopo la breve esperienza a Palermo, dove non è però mai risultato il tecnico ufficiale causa motivi regolamentari legati all’impossibilità di ottenere il regolare patentino.
 
Da qui, le dimissioni rassegnate il 10 febbraio, un mese dopo l’arrivo in Italia. Probabilmente già con ben chiaro in mente cosa sarebbe successo.
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Mauro Icardi per Edin Dzeko: è l'ultima voce
Mauro Icardi per Edin Dzeko: è l'ultima voce
©Eusebio Di Francesco, ufficiale il rinnovo fino al 2023
Eusebio Di Francesco, ufficiale il rinnovo fino al 2023
©Tommaso Giulini tra rinnovo a sorpresa e avvertimenti
Tommaso Giulini tra rinnovo a sorpresa e avvertimenti
 
Le immagini di Juventus-Bologna 2-0
Milan-Atalanta 0-3, le pagelle
Udinese-Inter 0-0, le pagelle
Coppa Italia, Lazio ai quarti di finale: le foto del match
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle
Inter-Juventus 2-0, le pagelle