Caso Diawara, Di Vaio non si dà pace

18 Luglio 2016

Chiuso (forse) un caso, quello legato a Gonzalo Higuain, gli appassionati di calciomercato si interrogano sull’esito di un’altra delle telenovele più intricate, quella legata a Amadou Diawara.

Il centrocampista guineano non si è presentato al ritiro del Bologna, in aperta rottura con la società. Il giovane talento classe ’97 punta a trasferirsi alla Roma, che però non ha ancora affondato il colpo, così l’unico effetto creato è stato quello di portare sconcerto e delusione all’interno di squadra e società rossoblù.

“Amadou dovrebbe presentarsi qui, noi più di una multa non possiamo fare. Vedremo ora quello che succede, la situazione è surreale – ha detto il club manager Marco Di Vaio dal ritiro di Castelrotto - Ci sono rimasto male perché non c’erano le condizioni per non presentarsi in ritiro. Non abbiamo mai fatto qualcosa che andasse contro di lui e non ci ha permesso di trattare l’adeguamento”.

La soluzione non sembra immediata, anche se la sensazione è quella di un ambiente ormai poco disposto a riaccogliere il giocatore: “Dobbiamo pensare a chi sta sudando tutti i giorni in campo, se ritornerà parlerà con noi e si renderà conto di quello che è successo” ha concluso Di Vaio.
 

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Zamparini, nuovo retroscena su Paulo Dybala
Zamparini, nuovo retroscena su Paulo Dybala
©Il Bayern prende la palla al balzo con Klopp
Il Bayern prende la palla al balzo con Klopp
©Offerta da 100 milioni per Lukaku: la risposta dell'Inter
Offerta da 100 milioni per Lukaku: la risposta dell'Inter
 
Milan-Genoa 2-1, le pagelle: la decide un autogol di Scamacca
Europa League: Roma-Ajax 1-1, le foto
Liverpool-Real Madrid 0-0, le foto
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala