Milan-Lega, polemica sugli orari

La volata per la qualificazione in Champions League diventa bollente.

La volata per la qualificazione in Champions League si fa serrata e sta montando la polemica sugli orari della penultima giornata di campionato. La Juventus alcuni giorni fa aveva richiesto e ottenuto dalla Lega Calcio lo spostamento della partita contro l'Atalanta, originariamente in programma domenica 19 maggio alle 15, alle 20.30 di sera. I bianconeri hanno chiesto di posticipare il match per permettere la festa scudetto all'Allianz Stadium.

Il sì della Lega ha provocato malumori in casa Milan: il club rossonero aveva inoltrato in tempo utile domanda perché si garantisse la contemporaneità con l'incontro dei bergamaschi, rivali dei meneghini nella corsa per l'Europa che conta. Ma in questo caso sarebbe arrivato il no secco da parta della Lega Serie A. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, la richiesta di far slittare Milan-Frosinone, in programma alle 18, alle 20.30 non sarà accolta. La Lega non  vuole perdere lo slot televisivo delle ore 18, che resterebbe sguarnito e, inoltre, non è obbligata a concedere la contemporaneità se non nel corso dell'ultima giornata di campionato.

maldini

ARTICOLI CORRELATI:

Serie A: metà match in notturna, solo 10 al pomeriggio
Serie A: metà match in notturna, solo 10 al pomeriggio
Tegola per il Torino, Baselli va ko
Tegola per il Torino, Baselli va ko
Ranieri mette nel mirino l'Inter
Ranieri mette nel mirino l'Inter
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena