Mihajlovic in lacrime a un anno dalla leucemia: “Avevo paura”

Il racconto dell'allenatore del Bologna a 'Domenica In': "L'affetto di tutti i tifosi, anche nemici, mi ha dato forza".

15 Novembre 2020

Sinisa Mihajlovic torna sulla sua battaglia contro la leucemia e lo fa ora che l'incubo è alle spalle, intervenendo durante 'Domenica In', su Rai 1. Non riuscendo a nascondere la profonda emozione.

"Tu sei un campione della vita e nella tua vita professionale", sono le parole con cui l'ha accolto Mara Venier. E che hanno scatenato la commozione di Mihajlovic, subito con gli occhi lucidi.

"Tutto è iniziato quando ha iniziato a farmi male una gamba, non riuscivo nemmeno ad appoggiare il piede. Dopo una risonanza magnetica è saltato fuori che avevo la leucemia", ha spiegato l'allenatore del Bologna.

Ora però l'incubo è passato: "Il 29 ottobre è passato un anno dal trapianto. Ora ho fatto gli accertamenti e sto bene. Tutti i valori sono perfetti. Avevo paura, ma il coraggio era ancora di più".

Il ricordo va anche al ritorno in campo, in occasione di Verona-Bologna del 25 agosto 2019: "Tutti erano sorpresi, qualcuno non riusciva nemmeno a parlare. Ero come un morto che camminava, ma sono voluto andare lo stesso. Ma l'affetto di tutti i tifosi, anche in stadi dove in un certo senso mi odiano, mi ha dato forza. Moltissima forza", ha spiegato Mihajlovic.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesLazio, Simone Inzaghi si gode super Lazzari:
Lazio, Simone Inzaghi si gode super Lazzari: "Si merita tutto"
©Getty ImagesRoma, Fonseca stronca tutto:
Roma, Fonseca stronca tutto: "Erano gol da non prendere"
©Getty ImagesLuis Alberto e la Lazio schiantano la Roma: 3-0 nel derby
Luis Alberto e la Lazio schiantano la Roma: 3-0 nel derby
 
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3
Cristiano Ronaldo schianta da solo l'Udinese: le foto
SuperMario Balotelli show: le foto