Istanbul, esplosione vicino allo stadio del Besiktas

È salito ad almeno 15 agenti morti e 38 feriti, inclusi civili, il bilancio provvisorio dell'esplosione fuori dallo stadio Vodafone Arena.

Paura e terrore ad Istanbul. 

È salito ad almeno 15 agenti morti e 38 feriti, inclusi civili, il bilancio provvisorio dell'esplosione verificatasi in serata vicino allo stadio del Besiktas, la Vodafone Arena.

Il ministro degli Interni turco, Suleyman Soylu, ha spiegato che ad esplodere è stata un'autobomba vicino al posto nel quale erano situate le forze speciali di polizia. L'esplosione si è verificata subito dopo la partita contro il Bursaspor, dopo che tutti i tifosi ospiti erano usciti dallo stadio. Un secondo ordigno, sempre secondo il ministro degli Interni, è poi deflagrato nel vicino parco Gezi a piazza Taksim. 

La Federcalcio turca, dopo essere stata informata dell'accaduto, ha emesso un comunicato: "Abbiamo appreso con immensa tristezza che un gran numero di poliziotti e semplici cittadini sono rimasti feriti in un attentato nei pressi della Vodafone Arena a Istanbul. Condanniamo fermamente il barbaro atto terroristico e auguriamo ai nostri concittadini una veloce guarigione".

Istanbul, Besiktas,

ARTICOLI CORRELATI:

Figc apre inchiesta su caso Lotito-Zarate
Figc apre inchiesta su caso Lotito-Zarate
Spadafora spinge per i gol della Serie A in chiaro
Spadafora spinge per i gol della Serie A in chiaro
Serie A, il Cts:
Serie A, il Cts: "Quarantena resta di due settimane"
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag