Inter di nuovo in vetta, Napoli travolto

Napoli-Inter 0-3

L'Inter ha ottenuto una vittoria convincente per 3-0 contro il Napoli al "Maradona" nel posticipo della 14esima giornata di Serie A. La squadra ha risposto alla vittoria della Juventus a Monza e ha riconquistato la leadership della classifica. La prestazione dei nerazzurri è stata caratterizzata da grande solidità e sostanza: hanno aperto le marcature al 44' con un missile da fuori di Calhanoglu e poi hanno trovato il raddoppio all'inizio della ripresa grazie ad un inserimento perfetto di Barella (62').

Nel finale, Thuram ha chiuso i conti su assist di Cuadrado (85'). Il Napoli ha lottato, colpendo una traversa con Politano sullo 0-0 e ha trovato un super Sommer in almeno un paio di occasioni, ma alla fine ha dovuto arrendersi alla superiorità degli avversari. Per Mazzarri è il primo ko in campionato e viene agganciato dalla Roma al quarto posto.

Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di DAZN: "Nel primo tempo eravamo partiti bene, Thuram aveva segnato ma è stato annullato per pochissimo. Poi avevamo di fronte i campioni d’Italia, abbiamo rischiato sulla traversa di Politano e sulla parata di Sommer. Ma sono contentissimo, ho abbracciato i ragazzi a uno a uno. Era la terza trasferta in una settimana, serviva una gara così. Vincere a Napoli così ci rende felici, ma c’è ancora davanti tanto lavoro e lavoreremo come abbiamo fatto in questi tre mesi e mezzo”.

"Abbiamo fatto una prova di forza nell’insieme di squadra. Abbiamo perso De Vrij dopo 18 minuti, avevo Bisseck e Carlos Augusto che l’ultima volta che ha fatto il terzo di difesa era al Monza con Stroppa. Non volevo spostare Darmian che aveva Kvaratskhelia che è una brutta gatta da pelare, ma è stato bravissimo".

Articoli correlati