Parigi 2024, russi con bandiera neutrale

Parigi 2024, la decisione

Il Comitato Olimpico Internazionale ha recentemente concesso l'autorizzazione di partecipazione ai Giochi di Parigi 2024 agli atleti russi e bielorussi sotto però una bandiera neutrale. Chi ha sostenuto attivamente l'invasione russa dell'Ucraina e gli eventi a squadre sono stati esclusi dalle competizioni olimpiche.

Al momento, solo undici "atleti individuali neutrali" hanno ottenuto la qualificazione, otto russi e tre bielorussi, rispetto alla sessantina di atleti ucraini. La selezione degli atleti sarà accuratamente seguita dal Comitato Olimpico Internazionale per garantire un gioco giusto e equo per tutti.

La recente decisione del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) conferma le azioni intraprese un anno fa per reintegrare Mosca e Minsk nella comunità sportiva globale, e nove mesi fa ha invitato gli organismi governativi dello sport ad individuare strategie per permettere ai singoli atleti di partecipare alle competizioni.

Sarà compito di ogni organismo governativo di ogni disciplina olimpica valutare e far rispettare lo status di atleti neutrali per coloro che non hanno sostenuto attivamente la guerra e che non hanno accordi di collaborazione con agenzie di sicurezza militari o statali. Gli atleti che godono di tale status dovranno gareggiare senza alcuna identificazione nazionale: bandiere, inni o colori. Tuttavia, il divieto di partecipazione alla competizione degli sport di squadra rimane valido per la Russia.

Articoli correlati