Il golf brinda con Faravelli

Mazze sempre più sofisticate, palline pronte a essere scagliate con decisione o toccate di fino, abbigliamenti curati. Mancava il vino del golfista. A colmare la lacuna ha pensato Antonio Faravelli, che all’Italian Golf Show di Parma ha presentato la sua creatura.

 

“Sono sempre stato un amante di questo sport – ha spiegato a Sportal.it -. Mi è parso logico creare un nettare degli dei che lo onorasse. E devo dire che ho ricevuto molti apprezzamenti”.

 

Da oltre cent’anni l’azienda agricola Loglio di Sopra di Montù Beccaria (Pavia) produce vini di qualità, conosciuti in tutta Italia ma ora anche fuori dai confini nazionali: “Ho avviato contatti con la Germania e con Hong Kong, un segnale molto positivo per me e in generale per il Paese a livello di esportazioni”.

 

“Ho sempre detto che ‘Golf and Wine’ avrebbe potuto far bene a questo magnifico sport, risollevando anche il turismo. Questo ambiente è fantastico e mi fa molto piacere farne parte”, ha concluso il viticoltore pavese.


Articoli correlati

P