Wiese passa dal calcio al wrestling

8 Giugno 2016

Tim Wiese, l’ex portiere della nazionale tedesca, ha accettato l’invito personale arrivato direttamente da Paul “Triple H” Levesque, Vice Presidente Esecutivo del Talent e degli Eventi Live della WWE, di unirsi al WWE Performance Center di Orlando in Florida per un lungo periodo di allenamento.
 
Tim Wiese, oltre ad aver difeso i pali in Bundesliga del Werder Brema e del TSV 1899 Hoffenheim, ha giocato dal 2008 al 2012 per la Nazionale Tedesca.
 
Il colosso, alto 193 cm, aveva già alimentato le voci nel novembre 2014 quando ha partecipato a Francoforte come cronometrista ospite all’Evento Live della WWE. In quell’occasione Wiese, a sorpresa, salì sul ring ricevendo l’ovazione dei fan tedeschi e confermando il suo interesse ad una collaborazione con la WWE.
 
L’anno successivo la WWE l’ha ufficialmente invitato ad una giornata di allenamento presso il WWE Performance Center di Orlando, dove Tim Wiese ha impressionato i Personal Trainer ed i Dirigenti della WWE, soprattutto Triple H, che ha deciso di contattare l’ex calciatore per una permanenza più duratura in Florida.
 
“Tim è tenace - ha dichiarato Triple H -. È’ sempre stato molto esplicito nell’esprimere i propri desideri, ha dimostrato di saper ottenere ciò che vuole e di avere un’incredibile volontà e determinazione nel crearsi da sé le opportunità. Ora è il suo momento di passare dalle parole ai fatti. Se andrà bene in Florida avrà sicuramente l’occasione di salire su un ring della WWE”.
 
La sfida lanciata da Triple H è stata subito accettata dal motivatissimo Tim Wiese, che ha aggiunto una scadenza: Tim ha infatti dichiarato che sarà pronto a salire sul ring già a novembre, quando il Tour Europeo della WWE tornerà in Germania, toccando le città di Francoforte (2 novembre 2016), Monaco di Baviera (3 novembre), Oberhausen (8 novembre) e Berlino (9 novembre).
 
Tim Wiese commenta: “Mi sto allenando molto duramente e sono molto eccitato per questa opportunità. Non importa cosa comporta, il mio obiettivo è di essere su quel ring a novembre. Voglio il match!”
©

ARTICOLI CORRELATI:

©NBA: Dallas vince ma Doncic perde la testa
NBA: Dallas vince ma Doncic perde la testa
©NBA: Westbrook a quota 181 come Robertson
NBA: Westbrook a quota 181 come Robertson
©NBA: senza LeBron James cadono i Lakers
NBA: senza LeBron James cadono i Lakers
 
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto
Torino-Parma 1-0, le foto