Tony Cairoli racconta il suo 2020 tribolato

"Ho dovuto fare infiltrazioni, asportare liquido dal ginocchio tra il lunedì e il martedì" ha raccontato.

21 Dicembre 2020

Non è stato un 2020 facile quello del fuoriclasse del motocross.

Tony Cairoli ha parlato alla Gazzetta del Sud. "Io ho avuto la fortuna di correre tanti anni, ho gareggiato con i piloti del passato e quelli moderni. Le moto hanno fatto un enorme salto di qualità. Se prima erano 4-5 i piloti che si giocavano la vittoria, adesso devi confrontarti con 10-15 atleti. Ed è facile andare fuori limite, perché le moto te lo permettono. Ecco il perché dei tanti infortuni".

"Quest'anno non è stato facile perché se hai un piccolo infortunio è quasi impossibile recuperare - ha aggiunto Cairoli -. E’ quello che è successo anche a me. Ho dovuto fare infiltrazioni, asportare liquido dal ginocchio tra il lunedì e il martedì. Ghiaccio tutto il giorno e il giovedì si tornava in pista. Era l'unica soluzione per non fermare il campionato".

©Otto Moretti

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesMotoGp: Valentino Rossi spiega cosa non ha funzionato
MotoGp: Valentino Rossi spiega cosa non ha funzionato
©Getty ImagesMotoGp, Marc Marquez è una furia con la Honda
MotoGp, Marc Marquez è una furia con la Honda
©Getty ImagesDucati, Pecco Bagnaia:
Ducati, Pecco Bagnaia: "Un disastro nei primi giri"
 
Juventus-Inter 3-2, le foto
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto