Coronavirus, l'Union Berlino rinuncia agli stipendi

Giocatori, componenti dello staff e dipendenti si tagliano il compenso per non gravare sulla società.

In piena energenza Coronavirus, bel gesto da parte dell'Union Berlino, club che milita in Bundesliga. Giocatori, componenti dello staff e dipendenti hanno deciso di tagliarsi il compenso per non gravare sulla società.

"Il club sta affrontando compatto la sfida. I calciatori hanno deciso di rinunciare al proprio stipendio. Dirigenti e dipendenti del club hanno concordato accordi di lavoro a breve termine, a stipendi più bassi. Allo stesso tempo, tutti si stanno preparando a riprendere la piena operatività in qualsiasi momento per essere competitivi in Bundesliga", si legge nel comunicato ufficiale diramato dal club.

Union Berlino

ARTICOLI CORRELATI:

Fiorentina: Saponara torna su Astori
Fiorentina: Saponara torna su Astori
Ripresa serie A: il monito di Ranieri
Ripresa serie A: il monito di Ranieri
Lazio: le parole di Lucas Leiva dopo l'operazione
Lazio: le parole di Lucas Leiva dopo l'operazione
 
Con Wanda Nara la vita è meno amara
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar
Le foto della figlia di Hulk Hogan
Le foto di Bianca Gascoigne