Danilo Di Luca: "Vincevo perché ero il più forte"

"Adesso non ho bisogno del ciclismo per vivere" ha aggiunto.

18 Ottobre 2020

"Vincevo perché ero il più forte. Se nessuno di noi si fosse dopato, avrei vinto lo stesso come avrebbe vinto Pantani, un fenomeno molto più forte di me: bastava vederlo pedalare per capire". A dirlo, in un’intervista concessa al Corriere dello Sport, è stato Danilo Di Luca.

"Mi sono fatto male, però oggi faccio il mestiere che mi piace. Non essere più nel ciclismo mi dispiace ma non ho bisogno di quel mondo per vivere" ha aggiunto l’ex corridore abruzzese.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesFabio Aru si sente pronto per tornare a vincere
Fabio Aru si sente pronto per tornare a vincere
©Getty ImagesArriva Fabio Aru, Douglas Ryder si esalta
Arriva Fabio Aru, Douglas Ryder si esalta
©Getty ImagesL'Astana dice no a Fabio Aru e a Vincenzo Nibali
L'Astana dice no a Fabio Aru e a Vincenzo Nibali
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina