La Cina taglia gli stipendi: i campioni tornano in Europa

Occasione per tanti già a gennaio.

14 Dicembre 2020

La Cina ha deciso di tagliare gli stipendi calciatori della Super League, il campionato di Serie A, per le stagioni dal 2021 al 2023, ultima mossa per contenere i costi. Lo riporta Sportmediaset. I giocatori cinesi non potranno percepire un compenso lordo oltre i 5 milioni di yuan (630 mila euro circa), dimezzato rispetto al tetto attuale di 10 milioni deciso lo scorso anno, mentre i giocatori stranieri non potranno avere uno più di 3 milioni di euro lordi, invece che netti. 

La Chinese Football Association (Cfa), la Federcalcio cinese, ha chiarito che "punirà qualsiasi club o giocatore che violi le regole, non importa quanto famoso o influente sia", ha assicurato il presidente, Chen Xuyuan. 

Il taglio degli stipendi potrebbe portare al ritorno in Europa di tante stelle attualmente presenti in Cina, a cominciare dai brasiliani Oscar, Hulk (lo vogliono in Premier), Paulinho e dall'ala belga Yannick Carrasco. Per non parlare delle vecchie conoscenze Marek Hamsik e El Shaarawy.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesBuffon detta le condizioni per continuare a giocare
Buffon detta le condizioni per continuare a giocare
©Getty ImagesMercato Juventus: Neymar chiama Cristiano Ronaldo
Mercato Juventus: Neymar chiama Cristiano Ronaldo
©Getty ImagesPsg, gli sceicchi furiosi spingono Mauro Icardi alla Juve
Psg, gli sceicchi furiosi spingono Mauro Icardi alla Juve
 
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto