Fiorentina: Prandelli circondato dai dubbi sul suo ritorno

Lo rivela lo stesso tecnico viola in conferenza stampa.

Oltre dieci anni lontano da Firenze, durante i quali è arrivata anche l'esperienza da ct dell'Italia, quindi il ritorno nel novembre del 2020. Cesare Prandelli ha ritrovato la Fiorentina, regalandosi una storica vittoria contro la Juventus ma trovandosi anche di fronte a grosse difficoltà. Eppure da parte sua non c'è nemmeno l'ombra di un possibile pentimento per la decisione presa.

Lo afferma il diretto interessato, senza giri di parole, nel corso della conferenza stampa che precede la sfida interna con il Crotone: "Amici e familiari mi chiedono chi me l'abbia fatto fare. Ma sono convinto di non aver preso una decisione sbagliata. Amo Firenze e la Fiorentina e ho scelto con il cuore. Vero è che siamo in difficoltà, ma le difficoltà non mi hanno mai spaventato".

Quasi inevitabilmente, Prandelli torna anche sul pesantissimo 6-0 rimediato contro il Napoli: "Una sconfitta del genere capita anche alle grandi, ma ho voluto scusarmi con i tifosi. Ora vogliamo reagire, e abbiamo la possibilità di farlo. Dobbiamo uscire da questa situazione, ci servirà più continuità".

Nessuna paura, infine, di essere già messo in discussione dalla proprietà: "Se hai paura di un esonero, è meglio che tu non faccia questo lavoro. Ma sono in sintonia con Commisso, ho trovato una persona molto positiva".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesParma, Luca Carra saluta con stile
Parma, Luca Carra saluta con stile
©Getty ImagesStipendio agli sgoccioli, Luciano Spalletti cerca squadra
Stipendio agli sgoccioli, Luciano Spalletti cerca squadra
©Getty ImagesMercato Milan, nuova opzione per Dalot
Mercato Milan, nuova opzione per Dalot
 
Quiz: quante ne sai sul Cagliari?
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle