Parma inarrestabile: 5 gol a Bellaria e +9

13 Dicembre 2015

Fate largo, il Parma ha fretta. Ennesimo show della squadra di Apolloni, che dà spettacolo anche alla penultima di andata sul campo del Bellaria (1-5), prenotando una promozione tra i professionisti che non sembra più essere in discussione, pur con ancora metà campionato davanti.
 
Già Campioni d’Inverno con 180’ d’anticipo, infatti, i crociati vedono crescere da 7 a 9 punti il vantaggio sulla più immediata (si fa per dire) inseguitrice, l’Altovicentino, bloccato dall’ArzignanoChiampo, mentre il Forlì ha addirittura perso contro la Sammaurese. Curiosamente, i due prossimi avversari del Parma a cavallo del nuovo anno, tra fine andata e inizio ritorno.
 
Sul sintetico del “Nanni” non c’è mai stata partita: schiacciante la superiorità del Parma, che sembra ormai aver trovato gli equilibri giusti con Corapi trequartista, rispetto a un Bellaria giovanissimo e in disarmo.
 
Gara in ghiaccio già dopo 18’, allora, dopo la rete dello stesso Corapi, al 15’, con un diagonale su assist di Lauria, e di Baraye, che fa il 10° gol in stagione con un destro a giro dopo una bella azione personale.
 
Il Bellaria non reagisce, rassegnato, e allora c’è spazio anche per il tris di Saporetti, in rovesciata al 30’ su sponda di Melandri da angolo. La gara è bella che finita, ma per volontà di Apolloni i crociati non mollano la presa come contro il Ravenna.
 
Il secondo tempo è giocato su ritmi d’amichevole, pur facendo emergere l’orgoglio del Bellaria grazie a Indelicato, che sigla il gol più bello della giornata con uno stop volante da campioncino e pallonetto su Zommers al 21’, ma solo dopo la doppietta di Corapi su servizio di Melandri.
 
Al 91' c’è tempo anche per la cinquina calata da Miglietta, giusto per fare cifra tonda: 40 gol in 18 partite. E adesso avanti con la Sammaurese prima del brindisi.
 
 
Il tabellino
Bellaria-Parma 1-5
Marcatori: 14’, 63’ Corapi; 18’ Baraye; 33’ Saporetti; 67’ Indelicato; 91’ Miglietta
Bellaria (4-2-3-1): Calderoni; Radchenko, Campidelli (73' Russo), Giannetti, Dejori; Santoni, Cataldi, Facondini, Muro (81' Padovani), Indelicato; Federico (46' Camporesi). (Zenunaj, Celli, Montanari, Genova, Berchicci, Padovani, Rosa). All.: M. Montalti
Parma (4-2-3-1): Zommers; Messina (85’ Mulas), Cacioli, Lucarelli, Saporetti; Miglietta, Simonetti; Lauria, Corapi (70' Ricci), Melandri; Baraye (57' Sereni). FFall, Adorni, Agrifogli, Giorgino, Rodriguez, Fanti). All.: L. Apolloni.
Arbitro: Bertelli (Busto Arsizio)
Ammoniti: Radchenko, Simonetti e Facondini
 
 
CLASSIFICA: Parma 46; Altovicentino 37; Forlì, San Marino 35; Delta Rovigo 32; Imolese 28; Ribelle 27; Virtus Castelfranco, UnionArzignanoChiampo 26; Lentigione, Legnago, Sammaurese 25; Correggese, Ravenna, Villafranca Vr.21; Romagna Centro, Mezzolara 18; Fortis Juventus 10; Bellaria 8; Clodiense 4 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Vittoria e qualificazione per il Milan
Vittoria e qualificazione per il Milan
©C'è una freccia in più all'arco di Sportal.it
C'è una freccia in più all'arco di Sportal.it
©Il Marocco è in lacrime per Mohamed Abarhoun
Il Marocco è in lacrime per Mohamed Abarhoun
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina