Boni: "Obiettivo 100 punti"

25 Gennaio 2016

Con la vittoria contro l'Altovicentino, seconda in classifica, il Parma ha di fatto 'ucciso' il campionato, portandosi a +10 proprio sui veneti.
 
Secondo Enrico Boni, la promozione è una certezza, quando mancano 15 giornate alla fine: "Era uno scontro diretto, c'era speranza di riaprire il campionato, ma nulla - ha esordito il noto opinionista-tifoso nella sua consueta rubrica per Sportal.it -. In questo campionato c'è una grande certezza, cioè che è morto in favore del Parma".
 
Il Parma, dunque, non ha rivali. Anzi, le risorse dei ducali sono addirittura eccessive, se si considera il livello del torneo: "Si poteva fare addirittura una squadra meno attrezzata. Ci sono fuori Longobardi, Musetti e Guazzo è tornato da poco. Il problema sarà l'abbondanza e qualcuno dovrà accomodarsi in panchina o addirittura in tribuna".
 
A questo punto della stagione, Boni ha individuato tre grandi obiettivi per i gialloblu: "Superare i 100 punti sarebbe un sogno, così come chiudere imbattuti il campionato. E poi c'è Baraye, sarebbe bello se diventasse il capocannoniere del torneo, ma se viene sostituito sempre è difficile. Il sole splende sui ducali".
 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Zlatan Ibrahimovic, il rientro slitta ancora
Zlatan Ibrahimovic, il rientro slitta ancora
©Cesare Prandelli, ci mancava solo il Covid-19
Cesare Prandelli, ci mancava solo il Covid-19
©Gervinho spiega perché a Parma è esploso
Gervinho spiega perché a Parma è esploso
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina