Il Fondo Elliott si prende il Milan

Svolta in casa rossonera, termina ufficialmente l'era cinese.

milan tifosi

Nel giorno del passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus, anche il Milan vive un giorno storico, quello dell’ufficialità del passaggio di proprietà.

Il Fondo Elliott ha infatti comunicato di aver concluso l’iter di escussione del pegno da Rossoneri Sport Investment Lux. Termina quindi dopo 15 mesi l’avventura della proprietà cinese, cui è stato fatale la mancata restituzione del prestito dei 32 milioni per concludere l’aumento di capitale entro il 6 luglio:

Questo il comunicato ufficiale emesso in serata dal Fondo Elliott: "La proprietà e il controllo della holding che detiene la maggioranza del capitale sociale di AC Milan sono stati trasferiti a fondi gestiti da Elliott Advisors (UK) Limited (“Elliott”). Tale trasferimento è avvenuto all’esito dell’escussione di alcune garanzie a seguito dell’inadempimento, da parte del precedente proprietario di AC Milan, delle proprie obbligazioni nei confronti di Elliott.
 
Ora che ha assunto il controllo, la visione di Elliott per il Milan è chiara: creare stabilità finanziaria e di gestione; ottenere successi di lungo termine per AC Milan cominciando dalle fondamenta, assicurandosi che il club sia adeguatamente capitalizzato; e condurre un modello operativo sostenibile che rispetti le regole della UEFA sul Financial Fair Play.
 
Elliott è pienamente consapevole della sfida e dell’impegno che derivano dall’essere proprietari di un’istituzione così importante. Elliott non è soltanto lieta di supportare il club durante questo momento di difficoltà, ma anche della sfida di raggiungere obiettivi ambiziosi in futuro attraverso il successo sul campo da parte del tecnico Gattuso e dei suoi giocatori.
 
Come prima misura Elliott intende apportare 50 milioni di Euro di equity al club per stabilizzarne le finanze, e pianifica di apportare, nel tempo, ulteriori capitali per finanziare la crescita di AC Milan.
 
Paul Singer, fondatore, Co-CEO e Co-CIO di Elliott Management Corporation ha dichiarato “Supporto finanziario, stabilità e una supervisione adeguata sono prerequisiti necessari per un successo sul campo e per una fan experience di livello internazionale. Elliott è impaziente di cimentarsi nella sfida di realizzare il potenziale del club e di restituirlo al pantheon dei top football club Europei al quale AC Milan appartiene di diritto. Elliott crede fermamente che vi sia l’opportunità di creare valore su AC Milan”.

ARTICOLI CORRELATI:

Gelo Zanetti:
Gelo Zanetti: "Non ho parlato con Icardi"
Il precedente Margheritoni fa sorridere l'Inter
Il precedente Margheritoni fa sorridere l'Inter
Europa League, le avversarie di Inter e Napoli
Europa League, le avversarie di Inter e Napoli
Sampdoria-Cagliari: le probabili formazioni
Sampdoria-Cagliari: le probabili formazioni
Parma-Napoli, l'ironia di Gene Gnocchi
Parma-Napoli, l'ironia di Gene Gnocchi
Inter e Napoli, i rischi del sorteggio
Inter e Napoli, i rischi del sorteggio
Inter-Rapid Vienna: Pagelloide nerazzurro
Inter-Rapid Vienna: Pagelloide nerazzurro
Spalletti parla dell'Inter, non di Icardi
Spalletti parla dell'Inter, non di Icardi
Handanovic racconta cosa significa essere capitano
Handanovic racconta cosa significa essere capitano
 
Alessia: rossonera e valentiniana
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan