Aubameyang svende l'auto: il Milan spera

Il fuoriclasse del Borussia Dortmund ha messo in vendita la sua Lamborghini in un concessionario di Colonia.

In Germania sono convinti che il futuro di Pierre-Emerick Aubameyang sembra essere sempre più lontano da Dortmund e dal Borussia. Accostato al Milan e alla Cina, il fuoriclasse gabonese ha lasciato una traccia in un concessionario di Colonia mettendo in vendita la sua Lamborghini customizzata.

Per accaparrarsela serviranno 'solo' 279.980 euro. L'auto sportiva in questione è una Lamborghini Aventador argentata, uno dei tanti pezzi pregiati della collezione di Aubameyang. L'annuncio è apparso su un sito di vendita di automobili a Dormagen, nei pressi di Colonia, e dai media tedeschi è stato interpretato come un indizio di un imminente addio alla Bundesliga.

Resa inconfondibile dal logo personale di Auba, Amit-Blitz, ci sono anche i dettagli principali: 36154 km, 700CV con la possibilità di toccare i 350 km/h. 


ARTICOLI CORRELATI:

L'Udinese si tiene stretta De Paul
L'Udinese si tiene stretta De Paul
Hysaj mette fretta alla Roma
Hysaj mette fretta alla Roma
Kakà dice la sua su Stefano Pioli
Kakà dice la sua su Stefano Pioli
L'Inter nel destino di Guarin
L'Inter nel destino di Guarin
Parma e Fiorentina duellano per un granata
Parma e Fiorentina duellano per un granata
Giuseppe Rossi ci riprova: in campo con il Villarreal
Giuseppe Rossi ci riprova: in campo con il Villarreal
L'Inter punta un giovane del Parma
L'Inter punta un giovane del Parma
Martina:
Martina: "Buffon avanti fino ai 44"
Inter, Conte sogna tre colpi a gennaio
Inter, Conte sogna tre colpi a gennaio
 
Grid Girls: Paula Gomez Ruiz e Irina Morales Urbano
Grid Girls: Alice Brivio
Grid Girls:  Camilla Bello' e Alessia Puccia
Grid Girls: Giulia Zanellato
Grid Girls: Lara Arluni e Neneh Riemeijer
Grid Girls: Jennifer Ciancio e Lucia Cossu
Grid Girls: Valeria Paniconi
Grid Girls: Giorgia Capaccioli
Claudia Nargi
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina