Mattioli preannuncia una sorpresa su Semplici

Il presidente della Spal è un fiume in piena e diffida della Pro Vercelli.

Semplici

Walter Mattioli, presidente della Spal, in un'intervista alla 'Nuova Ferrara' ha commentato l'impresa che la sua squadra sta facendo: "Penso di essere uno dei primi a dovere andare a fare una visita cardiologica legata al progetto che abbiamo presentato viste le forti emozioni che stiamo vivendo. Il traguardo è ad un passo ma bisogna continuare a lavorare in maniera serena, ci attende una gara importante e difficile contro la Pro Vercelli". 

Il prossimo impegno: "Qui nessuno regala niente, tutti pensano ai risultati di Perugia, Verona e Frosinone, io dico che noi dobbiamo stare attenti alla nostra partita. Perugia, Frosinone e Verona sono grandi squadre e le loro le vinceranno sicuramente, noi dobbiamo concentrarci su un avversario che a 47 punti non è ancora salvo. Il loro presidente in Lega l'altro ieri mi ha detto che non sono tranquilli e devono venire a Ferrara per fare dei punti".

"Dobbiamo essere pronti a lottare fino alla fine, se sarà domenica bene, se non sarà domenica – ha proseguito Mattioli – sarà a Terni e se non sarà nemmeno lì dobbiamo farci trovare pronti all'ultima contro il Bari. L'importante è centrare l'obiettivo, non importa quando".

Tutti i biglietti esauriti per la partita contro la Pro Vercelli: "Da un lato siamo contenti, dall'altro mi dispiace per tutti quelli che non sono riusciti a trovarlo. Come presidente io ci sto male per queste cose, non mi basta riempire lo stadio, vorrei che tutti potessero entrare. Avrò nella giornata di giovedì un incontro in Prefettura per una nuova apertura in deroga della gradinata".

E ancora i tifosi: "È fondamentale e quando attacchiamo sotto la curva Ovest si fa la differenza. Stiamo inseguendo un sogno che manca da 50 anni, serve l'aiuto di tutti".

Su Semplici: "Penso che su questo vi faremo una sorpresa a breve. Faremo una conferenza stampa ad hoc, c'è desiderio da entrambe le parti di continuare il rapporto. Stiamo definendo alcuni dettagli, ovviamente cambia se sarà B o A e stiamo parlando non solo di lui ma pure di tutto il suo staff".

Infine, il sogno di un 'Mazza' pieno per la A: "Sarebbe bello. Lo stadio sarà di 12.400 spettatori, tolti i 1500 per gli ospiti noi possiamo anche fare 10.900 abbonati. Io mi auguro che sarà così anche perché, se sarà, vedere il Milan, l'Inter, la Juventus, la Roma dal vivo sarà speciale".
 

ARTICOLI CORRELATI:

Genoa, Preziosi fissa le condizioni per Perin
Genoa, Preziosi fissa le condizioni per Perin
Rog ai saluti: due opzioni per lui
Rog ai saluti: due opzioni per lui
City, Guardiola apre al rinnovo
City, Guardiola apre al rinnovo
I cinesi del Parma si concedono Iniesta
I cinesi del Parma si concedono Iniesta
Arsenal, scatta la corsa al dopo Wenger
Arsenal, scatta la corsa al dopo Wenger
Mandzukic, il tentativo che non ti aspetti
Mandzukic, il tentativo che non ti aspetti
 
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman
Jessica Cribbon
Laci Kay Somers
Jessa Hinton