Serie A, la Lazio ringrazia Milinkovic: Sampdoria ko

Prima sconfitta interna per i blucerchiati, che cedono 2-1 dopo essersi illusi con Zapata.

Posticipo domenica spettacolare a Marassi per la quindicesima giornata.

In attesa delle due gare del lunedì la seconda vittoria esterna del turno, dopo quella della Juventus a Napoli, la firma la Lazio sul campo finora inviolato della Sampdoria.

Per la squadra di Inzaghi sono tre punti che pesano e la fanno volare a 32 punti, ad appena sei lunghezze dalla prima posizione del Napoli. La Sampdoria resta a 26 punti e si stacca, fermandosi dopo sei vittorie su sei in casa.

Lazio brava a ribaltare una partita giocata meglio nel primo tempo, ma che era stata sbloccata dalla Sampdoria al 56’ con Duvan Zapata, su invito di Quagliarella. La squadra di Giampaolo manca il colpo del ko (Radu salva sulla linea) e poi cede alla distanza sul piano fisico: Inzaghi azzecca le mosse con Lukaku e Caicedo e ringrazia un super Sergej Milinkovic-Savic. Suo il gol del pari a 10’ dalla fine sugli sviluppi di una punizione di Luis Alberto e suo l’assist in pieno recupero per Immobile, al quale si oppone Viviano, ma il colpo di Caicedo fa riscattare la Lazio.

ARTICOLI CORRELATI:

Mourinho alla deriva, il Chelsea risale
Mourinho alla deriva, il Chelsea risale
Ancelotti:
Ancelotti: "Il gol? C'è stato un malinteso"
Punizione e recupero, Maran è una furia
Punizione e recupero, Maran è una furia
Il Napoli c'è, Cagliari sconfitto al 91'
Il Napoli c'è, Cagliari sconfitto al 91'
Pioli bacchetta Giovanni Simeone
Pioli bacchetta Giovanni Simeone
Fiorentina-Empoli: Pagelloide viola
Fiorentina-Empoli: Pagelloide viola
D'Aversa tiene a rapporto il Parma
D'Aversa tiene a rapporto il Parma
Longo:
Longo: "Dimissioni? Atto di resa"
Semplici sbotta:
Semplici sbotta: "Aspettative troppo alte"
 
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk