Brignoli racconta: “Ho chiuso gli occhi…”

Il portiere del Benevento entra nella storia del calcio italiano: "Ce lo meritavamo dopo tante beffe al 95'".

Alberto Brignoli entra nella ristretta cerchia dei portieri italiani capaci di segnare a un collega. In Serie A l’ultimo precedente risaliva al 2001, alla rete di Massimo Taibi, all’epoca guardiano dei pali della Reggina, contro l’Udinese.

Segnare però al Milan e regalare il primo, storico punto in A alla propria squadra non ha prezzo.

Il portiere del Benevento ha commentato con incredulità quei magici secondi: “Dalla panchina mi dicevano di salire, ho pensato 'non c'è più nulla da perdere' e sono andato a saltare: ho chiuso gli occhi, è stato un tuffo d'istinto, da portiere e non da attaccante e ho fatto gol. Ancora non ci credo, sono felice per la gente, per il presidente che non ha mai avuto una parola fuori posto, ci è stato sempre vicino, e ai tifosi che stanno vivendo un sogno che speravano fosse migliore. Abbiamo perso tanti punti al 95' in maniera immeritata, per una volta dopo tre mesi di sacrifici di tutti è toccato a noi”.

La missione salvezza resta comunque ai limiti dell’impossibile: “Lavoriamo per questo, sarà difficilissimo, ma vogliamo arrivare all'ultima partita e giocarcela a testa alta. Abbiamo dimostrato di tenere testa al Milan, alla Juve, ce la possiamo giocare con tutti".
 

ARTICOLI CORRELATI:

Ciofani:
Ciofani: "Palermo? Solo chiacchiere"
Samp, Ferrero annuncia Sabatini
Samp, Ferrero annuncia Sabatini
Maiello:
Maiello: "Frosinone società modello"
Luca Tremolada: la B è nel destino
Luca Tremolada: la B è nel destino
Incroci in panchina tra Pisa e Spezia
Incroci in panchina tra Pisa e Spezia
Capello:
Capello: "Via dalla Cina per mia moglie"
 
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi
Allyson Joy
Chiara Biasi
Francesca Sofia Novello
Sofya Zhuk
Karolina Bojar
Celeste Bright
Devin Brugman
Jessica Cribbon