Coppa Italia: la Cremonese fa poker contro la Virtus Francavilla

In attesa di Ciofani, applaude Palombi, autore di una doppietta.

Cremonese

Stadio "Zini" in gran spolvero per la prima partita che vale: il nuovo manto erboso brilla sotto la luce dei riflettori; la seggiolinatura grigia e rossa riveste ora tutti i settori dell'impianto, che per l'occasione richiama quasi 4.000 spettatori, nonostante la calura padana e il periodo vacanziero.
La nuova Cremonese di Rastelli non schiera ancora Ciofani, la punta di diamante fresca di firma. Out per un risentimento Piccolo, davanti giostrano Palombi e Soddimo, mentre in difesa è Ravanelli a sostituire il convalescente Terranova. Dall'altra parte, il Francavilla, forte del passagio di turno ai danni del Novara, si presenta a Cremona in formazione tipo, accompagnata da una cinquantina di sostenitori.

Fischio d'inizio e Soddimo va già a rete, ma l'arbitro non convalida per fuorigioco. Cinque minuti dopo Mogos tira di potenza, ma il portiere Costa para. Subito dopo è Vazquez a impegnare Agazzi, che è bravo a respingere. La Cremonese attacca costantemente, la Virtus Francavilla agisce solo di rimessa. Il vantaggio grigiorosso arriva al 41' con capitan Claiton, che devia di testa un tiro respinto di Soddimo. Poco dopo giunge il raddoppio della Cremonese grazie a Deli, che tira di potenza e precisione entro l'area. Squadre al riposo sul 2-0.

La ripresa si preannuncia spumeggiante: Mogos scambia con Soddimo, il quale serve Palombi, che spara alto di poco. Dieci minuti dopo è Soddimo a chiamare Costa al miracolo. Il terzo gol è nell'aria: lo sigla Palombi, che finalizza ottimamente un contropiede. Lo "Zini" esplode in un boato. Cinque minuti dopo, il neo grigiorosso firma la doppietta, infilando di precisione la palla sotto la traversa. Al 73' Claiton salva miracolosamente la porta, respingendo un insidioso tiro di Vazquez. Il 4-0 allarga molto gli spazi in campo: i biancoazzurri effettuano tutti i cambi, inserendo da ultimo la punta Baclet (alla prima uscita stagionale con i nuovi compagni), ma non riesce a impensierire più di tanto la difesa lombarda. A 3' dal triplice fischio, Zortea - subentrato a Mogos - costringe il portiere pugliese alla prodezza su potente tiro rasoterra. L'incontro termina 4-0: la Cremonese affronterà il Verona domenica prossima.


ARTICOLI CORRELATI:

Boateng incorona Federico Chiesa
Boateng incorona Federico Chiesa
Cagliari, un ex rossoblù esalta Nandez
Cagliari, un ex rossoblù esalta Nandez
Bayern, la partenza è falsa
Bayern, la partenza è falsa
Barcellona spuntato, la prima è un flop
Barcellona spuntato, la prima è un flop
È il Genoa di Schone: Imolese affondata
È il Genoa di Schone: Imolese affondata
Spal, fissata la data della presentazione
Spal, fissata la data della presentazione
Klopp se la prende con i suoi tifosi
Klopp se la prende con i suoi tifosi
Moscardelli out, rientro con Cremonese o Chievo
Moscardelli out, rientro con Cremonese o Chievo
Benevento, la grande ambizione di Inzaghi
Benevento, la grande ambizione di Inzaghi
 
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana Linck, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Le più belle foto di Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman