Boni: "Da quanto so il ciclo Faggiano è terminato"

L'opinionista tifoso celebra la salvezza del Parma con un'indiscrezione.

Il Parma chiude nel migliore dei modi il proprio quadriennio d’oro con una salvezza in Serie A conquistata con un turno d’anticipo, completamento del ciclo delle tre promozioni consecutive.

La vittoria sulla Fiorentina è stata il compendio di un’annata indimenticabile, esaltante nel girone d’andata e sofferta ogni oltre previsione nel ritorno, durante il quale i crociati hanno ottenuto appena tre vittorie, ma preziose perché arrivate contro dirette concorrenti, Udinese, Genoa e Fiorentina, queste ultime due ora seriamente inguaiate.

Enrico Boni tira un sospiro di sollievo ispirandosi a un detto popolare: “Quando si sta male si usa dire ‘Pensa che c’è sempre chi sta peggio’ e mi sembra che questo sia il caso del Parma – sostiene l’opinionista tifoso nella sua rubrica per Sportal.it - Siamo salvi con un turno di anticipo al termine di una stagione per me da dimenticare a parte qualche soddisfazione isolata come la vittoria sull’Inter, il pareggio in casa della Juve e qualche colpo esterno come quelli di Firenze e Torino e allora pensiamo a chi sta peggio, ovvero chi dovrà giocarsi la salvezza fino all’ultimo minuto”.

Il campionato si chiuderà con la “gita” a Roma, ma urge guardare avanti: “Non accetto però che si parli di miracolo – prosegue – perché alla fine c’era un solo posto da evitare visto che due squadre erano fuori concorso già quasi dall’inizio. Piuttosto è già il momento di pensare al futuro perché va cambiato tutto. La rosa è da rifondare e non si sa né se ci sarà la possibilità di farlo, né eventualmente chi lo farà. D’Aversa ha un altro anno di contratto, ma mi sembra che questo sia l’unico punto in comune con Allegri insieme a quello che se ne andrà insieme al suo staff. Arriverà Pioli, ma bisogna capire cosa ne sarà di Faggiano. Da quanto so il suo ciclo qui è finito, se resta dovrà rifare una squadra che lui stesso ha costruito. Si preannuncia un mercato oneroso: staremo a vedere, siamo salvi, ma non è il caso di fare troppe feste”.

ARTICOLI CORRELATI:

Parte da Pisa mega sequestro di sciarpe tarocche
Parte da Pisa mega sequestro di sciarpe tarocche
Milan via dall'Europa League: vicino l'accordo con l'Uefa
Milan via dall'Europa League: vicino l'accordo con l'Uefa
Foggia in vendita a 1 euro
Foggia in vendita a 1 euro
Amaro Montenegro: rispedito a casa
Amaro Montenegro: rispedito a casa
Doppio record per Alessio Cragno
Doppio record per Alessio Cragno
Lutto in casa Milan
Lutto in casa Milan
Scandalo Qatar 2022,
Scandalo Qatar 2022, "Michel Platini fermato in Francia"
Nesta è il nuovo allenatore del Frosinone
Nesta è il nuovo allenatore del Frosinone
La Francia non si ferma più, la Norvegia vola agli ottavi
La Francia non si ferma più, la Norvegia vola agli ottavi
 
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta