Dinamo Sassari, Esposito se ne va

Il coach si è dimesso nella settimana che porta alla Final Eight di Coppa Italia.

esposito

Colpo di scena a Sassari. Il coach della Dinamo, Vincenzo Esposito, ha presentato le dimissioni dopo il ko subito dalla sua squadra, domenica a Torino contro la Fiat. La società le ha accettate e lo ha rso noto sul proprio sito ufficiale.

"La Dinamo Banco di Sardegna - si legge - comunica che nella giornata di oggi, per ragioni personali e indipendenti dal progetto sportivo, Vincenzo Esposito ha dato le dimissioni dalla guida tecnica della squadra. A malincuore e con grande dispiacere il Club ha accettato la decisione del tecnico biancoblù e nel ringraziarlo per il lavoro svolto con grande serietà e impegno lo saluta augurandogli il meglio con l'auspicio che in futuro le strade possano re incrociarsi".

Nel fine settimana gli isolani saranno impegnati nelle Final Eight di Coppa Italia, a Firenze.


ARTICOLI CORRELATI:

Blatt choc:
Blatt choc: "Ho la sclerosi multipla"
Pietro Aradori furente dopo il taglio in Nazionale
Pietro Aradori furente dopo il taglio in Nazionale
Anche la Turchia batte l'Italia
Anche la Turchia batte l'Italia
Italia ancora battuta, Sacchetti continua per la sua strada
Italia ancora battuta, Sacchetti continua per la sua strada
La U16 salva una stagione da brivido
La U16 salva una stagione da brivido
Italia travolta, Sacchetti non ci sta
Italia travolta, Sacchetti non ci sta
Strapotere Serbia, l'Italia è stesa
Strapotere Serbia, l'Italia è stesa
Altro 'taglio' per coach Sacchetti
Altro 'taglio' per coach Sacchetti
Belinelli:
Belinelli: "Ecco dove dobbiamo migliorare"
 
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana Linck, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Le più belle foto di Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman