Rugby in Europa, il riepilogo del weekend

Tutto secondo copione in Inghilterra, grande sorpresa nell'ultima di regular season in Francia

ExeterChiefs_Rugby

Gallagher Premiership, semifinali (25 maggio) – Saranno Exeter Chiefs e Saracens, come ampiamente pronosticato, a contendersi l’edizione 2018/19 del massimo campionato inglese. I vincitori della regular season battono 42-12 i Northampton Saints dopo un primo tempo balbettante: Harry Williams e Joe Simmonds illudono Exeter che si tratti subito di una passeggiata, ma una meta tecnica e una segnatura pesante di Ahsee Tuala riportano sotto i Saints prima dell’intervallo. Nel secondo tempo, però, i Chiefs riprendono in mano il match nei primi minuti grazie alle mete di Dave Dennis e Tom O'Flaherty, prima di dilagare nel finale grazie alla seconda marcatura individuale di Simmonds e alla meta allo scadere di Sam Hill.

Nell'altra semifinale, i neo-campioni d’Europa partono male contro il Gloucester subendo la meta di Ben Morgan dopo due minuti di gioco, ma da lì in poi dominano il match: al 4' è già pareggio grazie alla meta di Sean Maitland, prima dell'intervallo Ben Spencer e Liam Williams creano un vantaggio importante e infine, nel secondo tempo, i Sarries prendono il largo grazie a una splendida tripletta di Nick Tompkins. La finalissima si giocherà, come da tradizione, a Twickenham, nel pomeriggio di sabato 1° giugno.

Top 14, 26a e ultima giornata di regular season (25 maggio) – Clamoroso in Francia: i campioni in carica del Castres perdono in casa contro il Tolone (squadra che non aveva più nulla da dire in campionato) e mancano l’accesso ai playoff per la prima volta dal 2015. Ad approfittarne è, tra l'altro, la finalista sconfitta dello scorso anno, il Montpellier: grazie a due mete di Youri Delhommel e ad una di Nemani Nadolo, la squadra dell'ex-allenatore della Scozia Vern Cotter batte 28-27 il Clermont (già qualificato alle semifinali e imbottito di riserve) e ottiene il pass per il barrage dei quarti di finale, dove affronterà il Lione (già certo del terzo posto e vittorioso 24-23 sul Grenoble in trasferta grazie a una meta allo scadere di Alexis Palisson, trasformata da Jonathan Pelissie). Proprio il Clermont sarà l'avversario, in semifinale, della vincente tra Lione e Montpellier.

Si qualificano al barrage anche Racing 92 e Stade Rochelais: i parigini battono senza difficoltà l'Agen in trasferta per 35-3 (mete di Olivier Klemenczak, Brice Dulin, Leone Nakarawa, Virimi Vakatawa e Louis Dupichot), mentre i vice-campioni della Challenge Cup distruggono il malcapitato Bordeaux-Begles con un dominante 81-12, frutto di dodici mete complessive, tre delle quali firmate da Vincent Rattez. Racing e La Rochelle si incontreranno tra loro ai quarti, in casa dei parigini: la vincente affronterà lo Stade Toulousain, che chiude la stagione regolare infliggendo un pesante 47-7 al già retrocesso Perpignan.

Per quanto riguarda le altre partite in programma, resta da segnalare la vittoria dello Stade Francais sulla Section Paloise per 31-17: in campo anche il capitano della Nazionale italiana Sergio Parisse, che però non riesce ad iscrivere il suo nome nel tabellino dei marcatori.

Nel fine settimana si è anche giocata la finale della Pro D2, la seconda divisione francese: nella finalissima in gara unica giocata a Pau il Bayonne batte 21-19 il Brive sfruttando al meglio il piede dell’argentino Martin Bustos Moyano, autore della punizione vincente allo scadere che riporta la sua squadra in Top 14 dopo due anni di purgatorio. Per il Brive, però, c’è ancora una possibilità di salire nella massima divisione, lo spareggio incrociato contro il Grenoble, penultimo in Top 14: anche in questo caso si giocherà in gara unica, in casa del Brive, domenica 2 giugno.

 

Classifica finale Top 14: Stade Toulousain* 98, Clermont* 83, Lione** 78, Racing** 74, Stade Rochelais** 71, Montpellier Herault** 70, Castres 69, Stade Francais 64, Toulon e Bordeaux-Begles 57, Section Paloise 43, Agen 38, Grenoble*** 29, Perpignan**** 12.

 

Note: con un asterisco (*) sono indicate le squadre già qualificate in semifinale, con due (**) quelle che affronteranno il barrage dei quarti, con tre (***) la protagonista dello spareggio incrociato con la finalista della Pro D2 e con quattro (****) la squadra direttamente retrocessa nella seconda serie.


ARTICOLI CORRELATI:

I convocati dell'Italia per il Mondiale
I convocati dell'Italia per il Mondiale
Parisse e Fondazione Ronald McDonald insieme per l'infanzia ospedalizzata
Parisse e Fondazione Ronald McDonald insieme per l'infanzia ospedalizzata
Finale inedita per il Super Rugby
Finale inedita per il Super Rugby
Finale inedita per il Super Rugby
Finale inedita per il Super Rugby
In Italia i Mondiali U20 di rugby
In Italia i Mondiali U20 di rugby
Mondiale U20, Francia campione. Nona l'Italia
Mondiale U20, Francia campione. Nona l'Italia
Super Rugby, Jaguares nella storia
Super Rugby, Jaguares nella storia
EuroRugby, le avversarie delle italiane
EuroRugby, le avversarie delle italiane
Mondiale U20, l'Italrugby vince e si salva
Mondiale U20, l'Italrugby vince e si salva
 
Grid Girls:  Camilla Bello' e Alessia Puccia
Grid Girls: Giulia Zanellato
Grid Girls: Lara Arluni e Neneh Riemeijer
Grid Girls: Jennifer Ciancio e Lucia Cossu
Grid Girls: Valeria Paniconi
Grid Girls: Giorgia Capaccioli
Claudia Nargi
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League