Wolff spiega il fair play di Hamilton

"Avevamo già deciso che se le Ferrari non fossero state superabili Hamilton avrebbe restituito la posizione" ha detto il team principal della Mercedes.

Il Mondiale 2017 di Formula 1 prosegue all'insegna dell'equilibrio tra Mercedes e Ferrari.

A Silverstone era stato schiacciante il dominio delle frecce d'argento, a Budapest le Rosse si sono riscattate piazzando una doppietta che permette a Sebastian Vettel di andare in vacanza con un rassicurante +14 su Hamilton.

La gara dell'Hungaroring, tuttavia, passerà alla storia anche per il gioco di squadra tutt'altro che mascherato in casa Mercedes in occasione del sorpasso concesso da Valtteri Bottas a Lewis Hamilton per favorire la caccia alle Rosse, poi restituito sul traguardo un volta che la missione era fallita.

Azione però accompagnata da un gesto di stizza di Toto Wolff al box:

"Non sono soddisfatto del terzo e del quarto posto, ma abbiamo discusso a lungo sulle posizioni e alla fine abbiamo preso la decisione giusta – ha detto il team principal della scuderia tedesca – Avevamo già deciso che se la Ferrari non fosse stata superabile avremmo cambiato nuovamente".

ARTICOLI CORRELATI:

Williams, il nuovo pilota diventa un mistero
Williams, il nuovo pilota diventa un mistero
Kubica non si arrende per la Williams
Kubica non si arrende per la Williams
Hamilton già sente il rombo della Ferrari
Hamilton già sente il rombo della Ferrari
Williams: Kubica rischia, Sirotkin ha i soldi
Williams: Kubica rischia, Sirotkin ha i soldi
Ferrari, Vettel contro la Formula E
Ferrari, Vettel contro la Formula E
Patrese:
Patrese: "Ferrari, il 2018 può essere il tuo anno"
 
Laci Kay Somers
Jessa Hinton
Ria Antoniou
Kyliee Walton
Ludovica Pagani
Ashley Gilbert
Kayla Fitzgerald
Dessie Mitcheson
Abby Dowse
Jessa Cygan
Eva Padlock
Ella Rose