Verona sprecone con l'Ascoli: al Bentegodi è 1-1

Gli scaligeri raggiungono al secondo posto il Palermo che però ancora deve affrontare in casa il Carpi.

hellas verona

L’Hellas Verona, fermato al Bentegodi dall’Ascoli sull’1 a 1, spreca la grande occasione di conquistare tre punti, agganciando sì al secondo posto il Palermo (46 punti) che domani giocherà alla Favorita contro il Carpi ed accorciando il distacco dal Brescia (50 punti) che sconta il turno di riposo. Nella 29esima giornata della serie cadetta un Ascoli di Vivarini imbriglia i gialloblù di Grosso davanti a 12.219 spettatori di cui 305 tifosi marchigiani. Addirittura gli ospiti passano in vantaggio con Rossini salvo poi il solito Pazzini rimettere le cose a posto sempre nel primo tempo. In classifica: Verona 46, Ascoli 32. Prossimo turno: Cremonese-Hellas Verona; Ascoli-Benevento.

Primo tempo. Verona subito in avanti, punizione di Laribi dalla destra, Pazzini prova la giocata spettacolare, palla sopra la traversa. Altri due timidi tentativi gialloblù ed al 10’ ecco la doccia fredda: punizione dalla destra di Ninkovic sul primo palo, Rosseti colpisce al volo ed in diagonale insacca con la retroguardia scaligera che sta a guardare, mandando in visibilio la tifoseria ospite. Reazione del Verona? Pressoché nulla fino al 19’ quando si guadagna un angolo per poi sprecarlo inopinatamente. Chi, invece, ha serie intenzioni di raddoppiare è l’Ascoli: stacco di testa del solito Rosseti, palla a fil di palo; diagonale di Addae dalla destra, gran deviazione in angolo dell’estremo Silvestre. 25’: fallaccio di Marrone a centrocampo su Rosseti, l’arbitro estrae il cartellino giallo ma ci poteva stare l’espulsione. Tant’è che tre minuti dopo il tecnico Vivarini sostituisce l’infortunato Rosseti con Beretta. 33’: Verona vicinissimo al pareggio ma l’estremo Milinkovic Savic è miracoloso su Pazzini, quindi l’arbitro ferma il gioco per un precedente fallo. 36’: l’Ascoli perde palla inopinatamente nella propria trequarti, favorendo l’immediata azione offensiva scaligera finalizzata da Pazzini che, indisturbato a centro area, trafigge il portiere marchigiano per l’1 a 1. Gialloblù, ora, scatenati: Marrone gira un angolo di Laribi, palla fuori di poco. Lee si destreggia pericolosamente negli ultimi 20 metri, Pazzini attende il varco giusto. Tre minuti di recupero, splendido filtrante di Lee per Henderson che calcia sopra la traversa. Ultima occasione del primo tempo.

Secondo tempo. Inizio di ripresa, stesse formazioni in campo. 5’, angolo Hellas: la palla “balla” in area, Milinkovic neutralizza su Pazzini. L’Hellas ha in mano il pallino del gioco ma non riesce a rendersi insidioso negli ultimi 16 metri avversari come nei minuti iniziali del primo tempo. Ecco, puntuale, l’Ascoli farsi rivedere pericolosamente: un gran intervento di Silvestri sullo stacco di Beretta impedisce ai marchigiani di raddoppiare. Sostituzione Hellas: Grosso inserisce Di Gaudio per Henderson. Berretta spreca un’altra occasione mentre l’allenatore gialloblù inserisce Di Carmine per Laribi e quello ascolano Cavion per Troiano. La gara non si sblocca: i veronesi conquistano diversi calci d’angolo ma non finalizzano, l’Ascoli controlla. Nel finale espulso il gialloblù Lee per fallo da tergo. Cinque minuti di recupero, non succede più nulla. Triplice fischio: Verona-Ascoli: 1-1.


ARTICOLI CORRELATI:

Steven Zonzi l'ha combinata grossa
Steven Zonzi l'ha combinata grossa
Federico Buffa e l'unicità di Gigi Riva
Federico Buffa e l'unicità di Gigi Riva
La Cremonese porta un sorriso in Pediatria
La Cremonese porta un sorriso in Pediatria
Juve: Douglas Costa in gruppo, Ramsey no
Juve: Douglas Costa in gruppo, Ramsey no
Thiago Motta:
Thiago Motta: "Non esiste paura da parte nostra"
Cagliari, Gigi Riva presidente onorario
Cagliari, Gigi Riva presidente onorario
D'Aversa cerca di anticipare Gattuso
D'Aversa cerca di anticipare Gattuso
Cagliari-Lazio, le probabili formazioni
Cagliari-Lazio, le probabili formazioni
Fiorentina-Inter, le probabili formazioni
Fiorentina-Inter, le probabili formazioni
 
Rihanna incanta lo Stadium
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli
Le bellissime di Eicma 2019: Beatrice Silipigni
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Pasqualon
Le bellissime di Eicma 2019: Francesca Campione
Bellissime a Eicma 2019: Kate Fretti
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Dones
Le bellissime di Eicma 2019: Ilaria Prazzoli
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Semeraro
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Chiolerio
Le bellissime di Eicma 2019: Giada Bagnoli
Le bellissime di Eicma 2019: Federica Zucchieri