Liverani festeggia il primo obiettivo

Il Lecce torna al successo nello scontro diretto contro il Verona, il tecnico giallorosso non si esalta.

liverani

Il Lecce si mette alle spalle il tracollo di Cittadella grazie al preziosissimo 2-1 sul Verona. Liverani vince la sfida sulle panchine con l’ex compagno Grosso e i giallorossi superano in classifica i veneti.

Il tecnico dei salentini però continua a non porsi obiettivi, limitandosi a festeggiare quello già raggiunto: "Abbiamo 41 punti, siamo una neopromossa, una squadra giovane che sta crescendo, dobbiamo vivere di positività - le parole di Liverani raccolte da 'Pianetalecce.it' - Oggi siamo matematicamente salvi, questo è già un obiettivo centrato, ma voliamo basso: in questa categoria si può perdere e vincere con tutti e non è una frase fatta".

Poi, qualche parola sui singoli: "La Mantia è un calciatore che sta in una condizione fisica eccezionale, ed è un calciatore da 12-15 gol a stagione. Per salire di categoria deve giocare costantemente 90 minuti e se lo farà sarà devastante. Majer? È un calciatore che ci serviva e che ha un altro passo rispetto a quelli che abbiamo in rosa".

ARTICOLI CORRELATI:

Tra il Perugia e Nesta è finita
Tra il Perugia e Nesta è finita
Serie A, dieci squalificati
Serie A, dieci squalificati
Pugno a cartellone, Montella messo ko dal Giudice Sportivo
Pugno a cartellone, Montella messo ko dal Giudice Sportivo
Cancelo, operazione ok
Cancelo, operazione ok
Marta Mascarello lascia il ritiro
Marta Mascarello lascia il ritiro
Di Biagio:
Di Biagio: "C'è l'obbligo di provarci"
Milan, Leonardo verso le dimissioni
Milan, Leonardo verso le dimissioni
Barcellona, addio triste per Boateng
Barcellona, addio triste per Boateng
Juve, Barzagli ancora indeciso sul futuro
Juve, Barzagli ancora indeciso sul futuro
 
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta