Ramagli cerca l'impresa con Mesicek

Il coach di Pistoia esalta le doti di Brindisi e parla anche dell'impiego dell'ex.

Ramagli

A Pistoia servirà una prova di spessore per pensare di poter andare al PalaPentassuglia a compiere quella che sarebbe un'autentica impresa: "La loro classifica, i 100 punti segnati nelle ultime tre partite, la gara di andata, ci dicono che Brindisi è la squadra più inaspettatamente in alto di tutto il campionato - osserva Ramagli -. Questo, credo, principalmente per due fattori: la chimica, e qui grande merito va dato allo staff tecnico e alla disponibilità dei giocatori, e la loro grande difesa, perché Brindisi non è semplicemente una squadra che rifila 100 punti a Sassari, con Milano o a Pesaro, ma anzi il loro punto di forza è il dinamismo, l'intensità e la mobilità del loro apparato difensivo. Sono una squadra molto pericolosa così come pericoloso è il nostro inizio di girone di ritorno, in cui, tranne con Pesaro, abbiamo affrontato tutte squadre di alto livello, come Venezia, Milano o appunto Brindisi: questo tour de force però non ci deve condizionare, perché nella nostra situazione di classifica ogni gara deve essere una battaglia da andare a fare con grande faccia tosta e un'occasione da provare a sfruttare, perché il nostro bisogno di punti è tale che non possiamo fare calcoli".

A Brindisi, l'ultimo arrivato in casa biancorossa, Blaz Mesicek, affronterà la sua ex squadra: "Il giocatore si è subito inserito bene sul piano tecnico ma è da valutare, anche nel suo caso, il discorso legato alla condizione fisica - aggiunge il coach biancorosso -. Non giocava una partita da dicembre, ha appena messo una settimana di lavoro nelle gambe e quindi indubbiamente, anche se negli ultimi giorni abbiamo scaricato un po', ci sta che atleticamente non sia brillante. Ci aspettiamo che comunque domani possa dare il suo contributo, sempre però ovviamente in rapporto a quella che è la sua specifica situazione".

ARTICOLI CORRELATI:

Virtus, Punter a rischio taglio
Virtus, Punter a rischio taglio
Cantù, ufficiale il cambio di proprietà
Cantù, ufficiale il cambio di proprietà
"Non ci sentiamo sconfitti" assicura Vitucci
Meo Sacchetti va sereno verso l'Ungheria
Meo Sacchetti va sereno verso l'Ungheria
Sacchetti spiega i segreti del successo
Sacchetti spiega i segreti del successo
Vitucci dice grazie ai tifosi
Vitucci dice grazie ai tifosi
Coppa Italia, trionfo di Cremona
Coppa Italia, trionfo di Cremona
Meo Sacchetti crea il dibattito tra i brindisini
Meo Sacchetti crea il dibattito tra i brindisini
Frank Vitucci non si accontenta
Frank Vitucci non si accontenta
 
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica