Europei, l'Italia fa incetta di medaglie

Dopo l'oro, argento e bronzo della prima giornata, la scherma azzurra concede il bis e festeggia la medaglia d'oro di Arianna Errigo che si conferma campionessa europea di fioretto femminile, quella d'argento conquistata da Paolo Pizzo nella spada maschile, ed il bronzo vinto da Alice Volpi al termine della gara di fioretto.

Errigo

Ancora tre medaglie per l'Italia ai Campionati Europei Tbilisi2017. Dopo l'oro, argento e bronzo della prima giornata, la scherma azzurra concede il bis e festeggia la medaglia d'oro di Arianna Errigo che si conferma campionessa europea di fioretto femminile, quella d'argento conquistata da Paolo Pizzo nella spada maschile, ed il bronzo vinto da Alice Volpi al termine della gara di fioretto.

Arianna Errigo bissa il titolo europeo di dodici mesi fa a Torun trionfando in finale contro la campionessa olimpica di Rio2016, la russa Inna Deriglazova. Assalto finale dalle mille emozioni tra le due principali protagoniste del fioretto mondiale, conclusosi con la stoccata decisiva del 15-14 messa a segno con tempismo straordinario da Arianna Errigo, a pochi istanti dalla ripresa del match dopo il pareggio della russa.

L'azzurra aggiunge alla sua bacheca il secondo oro continentale, grazie ad una giornata iniziata col successo per 15-7 contro la greca Aikaterini Kontochristopoulou e proseguita con le vittorie contro la russa Adelina Zagidullina per 15-13, ai quarti contro la francese Pauline Ranvier per 15-10 ed in semifinale contro l'altra transalpina Ysaora Thibus col punteggio di 15-9.

Medaglia di bronzo invece per Alice Volpi. La fiorettista senese subisce il 15-9 dalla russa Deriglazova e viene indirizzata quindi sul terzo gradino del podio che vale però la prima medaglia in una rassegna europea.

L'azzurra aveva iniziato dopo la fase a gironi superando l'olandese Eline Rentier per 15-5 e poi l'altra russa Marta Martyanovca per 15-9. Ai quarti è giunto il successo contro la tedesca Leonie Ebert col punteggio di 15-7.

La russa Deriglazova, oltre ad aver stoppato in semifinale Alice Volpi, era sata l'artefice anche dell'eliminazione di Martina Batini ai quarti di finale. L'azzurra rimane ai piedi del podio dopo la sconfitta contro l'olimpionica per 15-13, subendo la rimonta al termine di un match brillante ed entusiasmante.

Martina Batini era giunta ai quarti di finale dopo aver sconfitto per 15-11 la slovacca Michala Cellerova e poi la polacca Hanna Lyczbinska per 15-13, alla fine di una rimonta iniziata quando l'avversaria era in vantaggio per 13-9.

Era stata eliminata invece nell'assalto del tabellone delle 32 l'esordiente Camilla Mancini, sconfitta 15-10 dalla francese Anita Blaze.

Tra gli spadisti, Paolo Pizzo bissa l'argento degli Europei di Strasburgo2014, al termine di una gara eccellente conclusasi solo in finale dove il francese Yannick Borel si è laureato campione europeo grazie al punteggio di 15-10. 

Paolo Pizzo aveva urlato  al cielo tutta la sua gioia, al grido di "medaglia, medaglia" alla stoccata del 13-9 ai quarti di finale contro il russo Pavel Sukhov, che lo aveva proietta sul podio continentale, ed all'assalto di semifinale vinto per 15-10 contro l'altro russo Sergey Khodos.
L'iridato 2011, prima di sfidare il russ, aveva avuto ragione dello svedese Christian Gustavsson col punteggio di 15-10, nel turno successivo, dell'israeliano Grigori Beskin per 15-11, ed aveva sconfitto agli ottavi in rimonta l'ucraino Anatolii Herey col punteggio di 15-13.
Si è fermata invece alle porte dei quarti di finale la corsa di Marco Fichera. Lo spadista acese è stato sconfitto dal ceco Jiri Beran per 14-13, dopo che aveva avuto ragione per 15-9 Flavio Giannotte, portacolori del Lussemburgo, e poi col netto punteggio di 15-3 del russo Vadim Anokhin.
Erano usciti di scena nel turno dei 64 sia Enrico Garozzo che Andrea Santarelli. Il primo ha subìto la stoccata del 15-14 dall'italo-svizzero Michele Niggeler, mentre lo spadista umbro è stato fermato sul 15-11 dal russo Nikita Glazkov.
 
Domani si interrompe il programma delle gare individuali per dare spazio ad una giornata dedicata alle prove a squadre. In pedana saliranno fiorettisti e sciabolatrici.

L'Italia di fioretto maschile, in pedana col quartetto composto dal neo campione europeo Daniele Garozzo, dal bronzo individuale Giorgio Avola e da Alessio Foconi e Lorenzo Nista, è chiamato all'esordio alle ore 9.00 (le 7.00 in Italia) contro il Belgio nell'assalto che vale l'accesso ai quarti di finale.

Nella sciabola femminile, la squadra azzurra è composta dalla vicecampionessa europea Rossella Gregorio e da Irene Vecchi, Loreta Gulotta e Martina Criscio. Le azzurre sono testa di serie numero 2 ed attendono alle 13.00 (le 11.00 in Italia) di sfidare ai quarti la vincente del match tra Spagna ed Azerbaijan.

ARTICOLI CORRELATI:

NBA, Leonard è l'MVP delle Finals
NBA, Leonard è l'MVP delle Finals
Toronto in paradiso: vince il titolo NBA
Toronto in paradiso: vince il titolo NBA
Grande sport all'ombra del Latemarium
Grande sport all'ombra del Latemarium
Il Convegno Mapei: dove sport e scienza si uniscono
Il Convegno Mapei: dove sport e scienza si uniscono
Dorothea Wierer ospite dell'Ambasciatore russo
Dorothea Wierer ospite dell'Ambasciatore russo
NBA, infortunio al tendine d'Achille per Durant
NBA, infortunio al tendine d'Achille per Durant
Stanley Cup, colpo Bruins: si va a gara 7
Stanley Cup, colpo Bruins: si va a gara 7
NBA Finals, Kerr aspetta Durant
NBA Finals, Kerr aspetta Durant
Alfio Giomi:
Alfio Giomi: "E' stato un Golden Gala unico"
 
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018