Denver a fine corsa, Dallas sul filo

I Warriors con 66/7 a 9 partite dalla fine (13 aprile) nei prossimi 16 giorni tengono il passo da record per far crollare il ventennale primato dei Bulls '95-96 di Jordan (72 vittorie-10 sconfitte) e hanno quindi due sconfitte da spendere con 6 partite in casa e 3 trasferte: Washington, Utah fuori, Boston, Portland, Minnesota, San Antonio (7 aprile), Memphis fuori (9 aprile), San Antonio fuori (10 aprile), Memphis. Nella marcia d'avvicinamento hanno chiuso sul 2/0 la serie con la maglia nera della NBA ma con un totale di soli 15 punti, in fondo gli stessi 15 punti di differenza della gara pasquale nel 2° quarto (parziale di 39-24). Una gara tutto sommato equilibrata e vinta  dai campioni  per i 40 punti con 7 triple di Klay Thompson  (ne aveva segnati 40 con 9 triple contro Dallas 48 ore prima) e la tripla-doppia n.12 di Draymond Green,13 punti  con soli 7 tiri e  11 rimbalzi e 11 assist (il migliore in queste due voci). Klay Thompson non aveva mai segnato un doppio consecutivo 40 e 80 punti in due gare, mentre un Curry  a piccolo trotto ha aggiornato il record delle triple consecutive (143). 
Unico sucsesso esterno dei Wizards  di Wall (22 e 13 assist) e Marcin Gortat (16 e 0 rimbalzi) sul campo dei Lakers, con una sentenza amara di Kobe he sta finendo la stagione malconcio, per tenere in piedi il farewell commerciale del suo addio (e le critiche sulla stagione) per il quale nessuno dei  giovani è degno di ereditare la sua "torcia".  Difficilissimo che Washington (36/37) in 9 gare riesca ad arrivare all'8° posto, fatale è stata la recente sconfitta casalinga con Utah (36/37) che non pochi mezzi lotta generosamente anche se Houston (36/38) ha lasciato una vittoria d'oro  a Indiana con un Howard  ormai declassato e Harden con la testa nelle nuvole in difesa.
 
Stagione finita ufficialmente per Denver (31/43) con -15  sul campo dei Clippers doveva avevano vinto nel precedente match. Contro i Lakers  allo Staples Center 24 ore prima avevano vinto con i punti delle seconde linee, nuovamente e largamente migliori dello starting five (62 contro 28:  19 punti del  bosniaco Jussuf Nurkic e 18 e 10 assist di DJ Augustin,le due novità delle ultime settimane, mentre è sceso di tono Mudiay (2/15 0/4 da3) e mancavano fra gli altri Faried (sesta gara di stop) e Gallinari sul quale non ci sono notizie fresche. Per Denver una stagione sfortunata, troppo infortuni, con 5/6 vittorie in più sarebbe in corsa per i playoff, come nella prima parte dela stagione. La stagione è comunque positiva per il lancio dei giovani (Jokic, Nurkic, Harris, Barton), il campionato di Gallinari quale uomo-franchigia anche se in 35 anni le Pepite hanno raggiunto i playoff 4 volte in tutto.
 
Al momento hano staccato il posto per i playoff Golden State, San Antonio, Oklahoma e Clippers all'Ovest e  all'Est Cleveland e Toronto e manca solo l'ufficialità per Atlanta, Boston, Miami, Charlotte e Indiana, per l'8° posto i Bulls(36/36) hanno 3 vittorie in più e una sconfitta i meno di Detroit e difficilmente possono recuperare, quindi niente da fare anche per Washington.
 
Per quanto riguarda i playoff al'Ovest è ormai fatta anche per Memphis pur con tutti gli infortuni,  per gli altri 3 posti lotta a coltello fra Portland (38/36), Utah (36/38), Houston (36/36) e Dallas (35/38) calata nell'ultimo mese nonotante la buona stagione di Dirk Nowitzki che ha fatto capire di voler onorare l'opzione per la prossima stagione (8,7 milioni di dollari) quando avrà 39 anni e potrà diventare uno dei primi 5 cannonieri nella storia della NBA. Nei suoi 17 anni di carriera, i Dallas hanno vinto un titolo e per 15 volte hanno giocato i  playoff.
Nella NCAA la sorpresa è Syracuse (l'ex ateneo di Melo Anthony e Rudy Hackett e del pesarese Bouie) che con una rimonta di 47/27 nel secondo tempo ha eliinato i Virginia Cavaliers. Nell'altra semifinale Nort Carolina, l'università di Michael Jordan e del leggendario Dean Smith scomparso a febbraio), ha vinto  nettamente con Notre Dame. Le final four di Huston comiciano il 2 aprile con North Carolina-Villanova e Oklahoma-Syracuse. Una mezza sorpresa è "Nova" di Ryan Arcidiacono che potrebbe giocare in futuro per la nazionale maggiore americana e ancor di più Syracuse che ha finto il titolo del Midwest a Chicago  utilizzando soli 7 giocatori, con 23 punti du Richardson il 25% da3 punti e soli 15 assist (contro 23 dei Cavaliers virginiani).
 
SKY TV - Oggi differita di Clippers-Nuggets (SS 2HD 10.30 e 16.30 e 20.45 SS 3HD). Alle 4.30 di mattina di mercoledì 30 marzo diretta di Warriors-Wizards  (differita lo stesso giorno alle   14 e 23 SS 2HD e alle 17 SS 1HD) e venerdì 1 aprile alle 3.30 diretta di Thunder-Clippers (SS 3HD, differita sempre venerdì alle 15 e 22.30  ss 2HD e all 17 3 HD). Chiusura settimanale con Spurs-Raptors da San Antonio, diretta alle 2.30 (SS 1HD, Tranquillo-Pessina) di domenica 3 aprile e in differita alle 10.30  (2HD) e alle 16.15 (3HD) 
RISULTATI domenica 27 marzo - LA Clippers-Denver 105-90 (16 D.Jordan 7/10 tl2/4 16r 7a 6st 5pe, 14 C.Paul 4/11 2/4 a3 tl4/5 6r 9a; 19 J.Nurkic 9/13 7r,7r, 18 DJ Augustin 3/8 10a); INDIANA-Houston 104-101 (25 P.George 11r tl5/5, 23 M.Ellis 6r 7a, 19 I.Mainhmi 8/12 11r; 34 J.Harden 4/11 da3 tl8/11 8r 8a 5pe, 11 D.Hpward 10r tl1/3); SACRAMENTO-Dallas 133-111 (21 W.Cauley-Stein, 20 D.Cousins tl6/10 12r 5a, 11 R.Rondo 11a; 15 R.Feltn, 14 D.Nowitzki 6/15 2/4 da3 5r, 2 S.Mejiri, 2 Z.Pachulia); LA Lakers-WASHINGTON 88-101 (22 D.Russell 8/20 3/7 da3 3r 2a, 17 K.Bryant 6/15 3/7 da3, ).M.Huertas 3a 9'; 22 J.Wall 13a, 16 M.Gortat 10r); GOLDEN STATE-Filadelfia 117-105 (40 K.Thompson15/27 7/14 da3 tl3/3, 20 S.Curry 7/16 2/9 da3 tl4/5 3r 8a, 13 Dra.Green  2/3 da3 tl3/6 11r 11a, 17 M.Speights 10/13 7r;  22 C.Landry  8r, 20 I.Smith 10a, 16 R.Covington 11r). 
 
NCAA - Finali Regionals. 26/3: SOUTH (Louisville): VILLANOVA-Kansas  64-59 (13 R.Arcidiacono 3/6 1/3 da3 tl6/6 3r 1a; 16 Selden 0/6 da3,  4 Ellis 1/5); WEST (Anaheim): OKLAHOMA-Oregon 80-68 (37 B.Fields; 24 E.Cook. 27/3: EAST(Filadelfia): UNORTH CAROLINA-Notre Dame 88-74 (25 B.Jonhson 12r; 26 D.Jacksn 10/16 3/7 da3, 18 VJ Beachem). MIDWEST (Chicago): SYRACUSE-UVirginia-Syracusehardson 6/16 3/9 da3; 18 Perrantes) 68-62 (21-35, 47-27; 23 M.Ric. Final Four (Houston, 2/4 aprile): Villanova Wildcats-North Carolina Tar Heels; Syracuse Orange-Oklahoma Sooners.
 
A cura di Enrico Campana

ARTICOLI CORRELATI:

Mondiali, il team USA perde anche Lowry
Mondiali, il team USA perde anche Lowry
NBA, i veterani Carter e Haslem non si arrendono
NBA, i veterani Carter e Haslem non si arrendono
NBA, Davis vuole l'anello con i LA Lakers
NBA, Davis vuole l'anello con i LA Lakers
Mondiali, Popovich conta le assenze
Mondiali, Popovich conta le assenze
NBA, Pau Gasol si accorda con i Blazers
NBA, Pau Gasol si accorda con i Blazers
NBA, anche Lillard non va ai Mondiali
NBA, anche Lillard non va ai Mondiali
Mondiali, gli Stati Uniti perdono i pezzi
Mondiali, gli Stati Uniti perdono i pezzi
NBA, Duncan torna a San Antonio
NBA, Duncan torna a San Antonio
NBA, Philadelphia punta tutto su Simmons
NBA, Philadelphia punta tutto su Simmons
 
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana Linck, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Le più belle foto di Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman