Yoga e ipertensione: ecco come abbassa la pressione sanguigna

25 Agosto 2021

Abbiamo già parlato dello yoga come pratica che fa bene alla salute del cuore. Ora uno studio su yoga e ipertensione condotto dal Sir Gangaram Hospital, e presentato alla conferenza della Società Cardiologica nazionale a Kochi, in India, dimostrerebbe come questa disciplina orientale basata su alcune pratiche meditative, abbasserebbe la pressione sanguigna.

Lo studio su yoga e ipertensione

La ricerca su yoga e ipertensione è stata effettuata su 60 soggetti (54 anni come età media) che soffrivano di pre-ipertensione, una patologia un po’ meno grave dell’ipertensione ma ugualmente pericolosa per la regolare attività del sistema cardiocircolatorio. Solo la metà dei partecipanti (16 donne e 14 uomini) ha fatto yoga per 3 mesi con pratiche meditative, stretching ed esercizi sulla respirazione; le altre 30 persone, invece, hanno semplicemente cambiato alcuni aspetti della loro alimentazione e del loro stile di vita in generale.

> Leggi anche: I benefici della Shirshasana, la posizione yoga che risveglia l’organismo

Si abbassa la pressione sanguigna

 Negli individui del gruppo dello yoga, secondo i risultati, sono stati riscontrati dei miglioramenti sia nella pressione diastolica che in quella arteriosa media: la prima è diminuita di 4,5 mmHG e la seconda di 4,9 mmHG. È un cambiamento abbastanza modesto ma determinante per allontanare i rischi dell’ipertensione vera e propria. Una riduzione di soli 2 mmHG nella pressione diastolica, come spiega l’autore dello studio Ashutosh Angrish, ha infatti “il potenziale di ridurre il rischio di malattia coronarica del 6% e il rischio di ictus e attacco ischemico transitorio del 15%”. I valori dei componenti del gruppo di controllo, al contrario, sono rimasti praticamente uguali.

Effetti neuroumorali

Lo yoga regola l’attività del sistema nervoso orto-simpatico e resetta i recettori neurosensoriali, che si trovano all’interno dei vasi sanguigni del cuore. Ecco perché, secondo Angrish, tali pratiche possono fare bene alla pressione. L’ideale sarebbe quindi combinare tutte le componenti dello yoga: le asana (posizioni del corpo), il pranayama (esercizi respiratori) e la meditazione. Chi soffre di pre-ipertensione, per evitare peggioramenti, dovrebbe fare yoga una volta al giorno per circa un’ora e avere, ovviamente, uno stile di vita sano ed equilibrato.

> Leggi anche: Ipertensione, colesterolo e diabete: per ridurli meglio correre o camminare?

©

ULTIME NOTIZIE:

5 patologie causate dalla bicicletta
L’Alta Via del Tabacco, un bel trekking sul sentiero dei contrabbandieri in Veneto
Come si muove il seno femminile facendo sport
La Via ciclabile dell’Elba in Sassonia, per una vacanza in bici in Germania
La eMTB R Raymon AirRay in anteprima a BikeUp2021
I 10 podcast sul benessere più seguiti su Spotify
 
Liverpool-Milan 3-2, le pagelle
Malmoe-Juventus 0-3, le pagelle
Cristiano Ronaldo abbatte uno steward. Poi si scusa. Le foto
Europa League: le rivali delle italiane
Sampdoria-Milan 0-1, le pagelle
Udinese-Juventus 2-2, le pagelle
Psg, partitella d'allenamento stellare: le foto
Serie A tra ritorni e conferme: chi rischia di più?