Mangiare prima di un allenamento: cosa, quando e quanto

30 Agosto 2021

Mangiare prima di un allenamento è indispensabile per avere l’energia necessaria, perché un buon allenamento parte sempre be prima di mettersi in moto. Ma i dubbi cominciano quando si tratta di decidere cosa, quando e quanto mangiare prima dell’attività fisica. Perché per professionisti o amatori non fa differenza, tutto ciò che si mangia o si beve ha un preciso effetto sul nostro fisico. Anche quando si appresta a fare attività.
Sono molti i suggerimenti che si possono trovare online, talvolta divisi per tipo di allenamento o su specifiche diete o cibi. Qui abbiamo voluto raccogliere alcuni accorgimenti generali che possono valere per qualsiasi attività.

Quando mangiare prima di un allenamento

Innanzitutto bisogna ricordare che il corpo può bruciare l’energia del cibo solo quando questo è già stato digerito e assimilato. Escluso il caso particolare del ciclismo, che talvolta prevede di mangiare anche durante l’uscita in bici, ciò significa evitare di mangiare appena prima dell’allenamento, magari pensando possa dare più energia. Il discorso vale soprattutto per alimenti ricchi di fibre, grassi o proteine, che richiedono un tempo più lungo di digestione. Quindi pasto o spuntino / merenda che sia, occorre ricordarsi di mangiare almeno un paio d’ore prima di cominciare ‘attività fisica. Altrimenti il rischio non è solo quello di non avere energia, ma anche quello di disturbare la digestione, con conseguenze anche poco piacevoli.

Mangiare prima di un allenamento

Le dosi e gli orari

Come regola generale può essere indicato un pasto contenente carboidrati con una piccola quantità di proteine, per esempio un panino con prosciutto cotto. Oppure uno spuntino veloce, come una banana o uno yogurt.
L’orario di allenamento può condizionare la dieta. Per i mattinieri è meglio bere piuttosto che mangiare: un tè con miele o fruttosio, succhi di frutta, una spremuta. Se si comincia a metà mattina, invece, si può optare per una colazione leggera un paio d’ore prima, con latte o affettati magri (tacchino, bresaola) e frutta secca. Vanno bene anche marmellata, zucchero o miele, ma senza esagerare.

>> Leggi anche: La frutta migliore da mangiare prima di fare sport

Spuntino a metà mattina o metà pomeriggio

Chi si allena in pausa pranzo o subito dopo il lavoro può permettersi una buona colazione di prima mattina, con l’assunzione di tutti i macronutrienti, e uno spuntino veloce verso le 11. Se invece ci si attiva nel tardo pomeriggio la ricetta giusta è: ricca colazione, breve spuntino, pranzo completo di carboidrati e proteine nobili (carne bianca) e un’altro spuntino verso le 16.

>> Leggi anche: Come evitare di mangiare troppo dopo un allenamento

Foto di Trang Doan da Pexels

©

ULTIME NOTIZIE:

6 weekend a vedere il foliage d’autunno nel suo splendore
Mangiare troppo ti fa passare la voglia di fare sport
Castagne in Valle d’Aosta: dove trovarle e raccoglierle nei posti giusti
Mangiare cioccolato la mattina aiuta a bruciare i grassi
Taping, come si usa il cerotto neuromuscolare per la fisioterapia
I 3 motivi per cui comprare una scaletta agility ladder
 
Torino-Lazio 1-1, le pagelle
Sampdoria-Napoli 0-4, le pagelle
Milan-Venezia 2-0: le pagelle
Fiorentina-Inter 1-3, le pagelle
Juventus-Milan 1-1, le pagelle
Liverpool-Milan 3-2, le pagelle
Malmoe-Juventus 0-3, le pagelle
Cristiano Ronaldo abbatte uno steward. Poi si scusa. Le foto