Le Vie Pellegrine dell’Emilia Romagna: itinerari piedi tra natura e storia

31 Agosto 2021

Le Vie Pellegrine dell’Emilia Romagna sono quel reticolo di percorsi che i pellegrini intraprendevano giungendo da ogni parte d’Europa per attraversare l’Italia da nord a sud e valicare gli Appennini per arrivare infine a Roma, simbolo della cristianità. Oggi sono itinerari per gli appassionati di escursioni o veri e propri hiking di più giorni, e consentono di intraprendere un viaggio che porta alla scoperta di luoghi incantevoli, ricchi di storia, cultura e tradizione.

Le Vie Pellegrine dell’Emilia Romagna: itinerari piedi tra natura e storia

Sono 14 le Vie Pellegrine dell’Emilia Romagna, 2000 chilometri tra antiche pievi,  borghi medioevali e paradisi naturali davvero tutto da scoprire in ogni stagione.

Storia, natura, benessere e enogastronomia

Camminare nella storia, ma anche in luoghi di incredibile bellezza come piccoli santuari che si possono incrociare lungo il percorso, ma anche piccoli borghi storici. Il tempo e le scelte per godersi queste esperienze di cammino le decidiamo noi e questo consente di scoprire con attenzione e piacere il territorio, ma anche fare pause rilassanti, magari con qualche bagno termale, e pause enogastronomiche e la possibilità di conoscere la produzione agroalimentare di questa regione.

vie_pellegrini_1

14 percorsi carichi di storia

Le 14 vie pellegrine che attraversano l’Emilia Romagna sono, da est a ovest (ai link gli approfondimenti per ciascun cammino):

  1. la via degli Abati (129 km),
  2. la via Francigena (143 km),
  3. il Sentiero di Matilde (140,8 km),
  4. la via Romea Nonantolana (208 km),
  5. la via Romea Strata-tratto Romea Longobarda (200 km),
  6. la via degli Dei (66,5 km),
  7. il Cammino di Sant’Antonio (258 km),
  8. il Cammino di Assisi (72 km),
  9. la via Romea Germanica (260 km),
  10. il Cammino di San Vicinio (320 km)
  11. la Piccola Cassia che attraversa l’Appennino tra Bologna e Modena,
  12. il Cammino di Dante che collega Ravenna a Firenze,
  13. la via dei Linari che attraversa l’Appennino parmense
  14. la via di San Francesco che passa dal Montefeltro

Una App per non perdersi nulla

Da poco, oltre ad una cartoguida, distribuita in diversi punti informativi e che contiene tutte le informazioni sui percorsi, il loro livello di difficoltà, le tappe percorribili in un giorno di cammino, le possibilità di accoglienza e altre informazioni utili, è stata resa disponibile dall’Assessorato regionale al turismo dell’Emilia Romagna, un’applicazione scaricabile sul proprio smartphone e che si può utilizzare in tempo reale mentre si cammina.  Si può sapere tutto ciò che si trova nel raggio di 5 km: punti di interesse turistico, alberghi, agriturismi, bed&breakfast, locande, camping . (Maggiori informazioni: cammini.aptservizi.com)

>> Leggi anche: Scarpe da walking e camminata: come scegliere le più adatte 

[photo credits: pixabay.com, travelemiliaromagna.it]

©

ULTIME NOTIZIE:

Dimagrire con la cyclette: come riuscirci davvero
The Game Changers: perché vedere il documentario di Netflix sull’alimentazione vegana negli sportivi
Green Pass per le palestre: chi lo deve avere, chi lo controlla, quanto dura
8 cose da non mangiare di notte
Paros e Antiparos in bici? Si può fare. Ecco come
Escursioni sui Munro in Scozia? Ecco qualche consiglio pratico
 
Lazio-Roma 3-2, le pagelle
Udinese-Fiorentina 0-1, le pagelle
Paulo Dybala, dalla gioia alle lacrime: le foto
Spezia-Milan 1-2, le pagelle
Torino-Lazio 1-1, le pagelle
Sampdoria-Napoli 0-4, le pagelle
Milan-Venezia 2-0: le pagelle
Fiorentina-Inter 1-3, le pagelle