La regola degli 8 bicchieri d’acqua al giorno non serve: ecco quanto bere davvero per stare bene

25 Agosto 2021

Forse non è così necessario bere 8 bicchieri d’acqua al giorno. Una ricerca della Monash University, in Australia, suggerisce che questa regola ritenuta aurea non si può applicare a tutti. E che esiste un modo per capire quale sia il nostro fabbisogno quotidiano di acqua.

La ricerca sulla regola degli 8 bicchieri d’acqua al giorno

Lo studio australiano ha per la prima volta indagato il meccanismo che regola l’ingresso dei fluidi ed è riuscito a identificare come funziona l’overdrinking, la tendenza a bere acqua in eccesso, rinforzando l’ipotesi che la quantità di acqua necessaria cambia da individuo a individuo. I 20 partecipanti hanno classificato i gradi di difficoltà nello sforzo di ingerire acqua dopo l’esercizio fisico e dopo essere stati convinti a bere acqua in eccesso. Completati i test con risonanza magnetica funzionale al cervello, si è così scoperto che esistono tre gradi di sforzo, tre segnali emessi dal corpo per regolare l’afflusso di acqua.

> Leggi anche: Sport drink: la differenza tra bevande isotoniche, ipotoniche e ipertoniche. E quando usarle

Bisogno individuale

Se lo studio ha degli evidenti limiti quantitativi (pochi partecipanti), rimane un primo passo verso la comprensione de controllo dei fluidi da parte del nostro organismo e può aiutare le persone a gestire meglio l’ingerimento di acqua. “Invece che seguire un programma specifico”, spiega il leader della ricerca Michael Farrell, “la cosa migliore è ascoltare il nostro corpo e ingerire la quantità di liquido che ci chiede la nostra gola”. Anche perché quando non abbiamo più sete, la nostra gola ce lo comunica direttamente attraverso un fastidio fisico a ingerire liquidi.
Lo studio non smonta quindi la regola degli 8 bicchieri al giorno ma introduce la variante della singola esigenza, spiegandoci che non è il caso di affannarsi a consumare gli 8 bicchieri: anche fossero 5, 6 o 7, non avremmo nessuna conseguenza salutistica ma significherebbe che stiamo seguendo il richiamo della natura.

La regola degli 8 bicchieri d'acqua al giorno

> Leggi anche: 5 cose da non bere prima di un allenamento

Il problema dell’overdrinking

La ricerca è stata pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences e spiega che ad alcune persone possono bastare meno bicchieri, quindi meglio bere quando abbiamo davvero sete, non per forza. Anche perché l’overdrinking è un problema abbastanza diffuso e può portare a hyponatremia, l’intossicazione da acqua, che porta all’abbassamento eccessivo dei livelli di sodio nel flusso sanguigno con conseguenze come nausea, letargia, attacchi di epilessia, fino agli estremi del coma.

> Leggi anche: Bere troppo quando si fa sport può essere pericoloso

©

ULTIME NOTIZIE:

In bici da solo: pro e contro del solo cycling
Bramito del cervo: dove andare a sentirlo
I 10 motivi per cui la vita all’aria aperta deve essere la priorità
L’integrazione ha un nuovo punto di riferimento: Scott Patron eRide 2022
Amici o famiglia? Ecco il segreto per essere felici
Castagne in Trentino: dove trovarle e raccoglierle
 
Udinese-Fiorentina 0-1, le pagelle
Paulo Dybala, dalla gioia alle lacrime: le foto
Spezia-Milan 1-2, le pagelle
Torino-Lazio 1-1, le pagelle
Sampdoria-Napoli 0-4, le pagelle
Milan-Venezia 2-0: le pagelle
Fiorentina-Inter 1-3, le pagelle
Juventus-Milan 1-1, le pagelle