Forest bathing, i 5 migliori percorsi in Italia

17 Giugno 2021

Rigenerare il corpo e la mente attraverso il contatto con la natura: è il forest bathing (bagno nella foresta), pratica che consiste nel camminare lungo i boschi e godere dei benefici di piante e alberi lontano dallo stress quotidiano; e in Italia stanno crescendo i percorsi dove farlo.
Questa attività è nata in Giappone nel corso degli anni ottanta e col tempo si è diffusa in tutto il mondo. Abbiamo visto come diversi studi dimostrano che camminare nelle foreste porta a enormi vantaggi per la salute come la diminuzione di cortisolo, minore depressione e cali di ansia. Il motivo? Le sostanze rilasciate dalle piante, ma anche l’immersione stessa in un ambiente naturale, la lontananza dalla routine e dal caos. Scopriamo i migliori luoghi e percorsi dove fare forest bathing in Italia.

I 5 migliori percorsi di Forest bathing in Italia

Per vivere un’esperienza unica di forest bathing non serve andare all’estero. Nella nostra Italia i luoghi per camminare e rilassarsi in mezzo alla natura non mancano. Da Nord a Sud diversi posti offrono percorsi per rilassare il corpo e la mente. Tutti itinerari diversi fra loro, dove oltre a passeggiare si può anche scoprire le tradizioni locali e visitare le principali attrazioni turistiche, come abbazie e monasteri.
Ecco allora i 5 migliori percorsi dove rigenerarsi.

Oasi Zegna, Valdilana (Biella)

Con i suoi alberi e i suoi sentieri, l’Oasi Zegna rappresenta una meta ideale per il forest bathing. Per camminare esistono 3 percorsi: la Strada della Montucia (dove si può ascoltare il suono del vento che si insinua nelle fessure delle rocce), la Strada della Valdessera (con sentieri circondati dal verde) e il Sentiero del Cabarbo (dove c’è anche un ponte tibetano). Sono itinerari di difficoltà facile e media.
>> LEGGI ANCHE: Escursioni a piedi in Valle Cervo

Valle Aurina, Bolzano

Per la sua molteplicità di percorsi, la Valle Aurina è in grado di regalare un’esperienza di full immersion nella natura senza eguali. Partendo dal bosco di Rio Bianco, si possono fare interessanti tragitti di forest bathing dove oltre al trekking si impara a riconoscere erbe come il tarassaco, l’achillea, il timo selvatico. Fra maggio e ottobre è possibile fare idroterapia nei corsi d’acqua o impianti della zona.
>> LEGGI ANCHE: 5 percorsi in bici in Valle Aurina

Foreste Casentinesi, Arezzo

Biodiversità, tradizione e storia. Camminare lungo i percorsi delle Foreste Casentinesi è salutare sia per il fisico che per lo spirito. Percorrendo il Parco degli Abeti bianchi di Camaldoli (lungo circa 8 km), si possono ammirare colorati aceri, maestosi tigli e appunto abeti bianchi, fino a raggiungere il Monastero. L’itinerario “Il Sentiero delle Foreste Sacre”, prevede tappe divise in sette giorni dove si possono visitare il luoghi più suggestivi della Foresta.
>> LEGGI ANCHE: La via del Lupo e della Volpe nelle foreste Casentinesi

Parco della Maremma, Grosseto

Sempre in Toscana un luogo adatto al forest bathing è il Parco della Maremma. Mare, paludi, grotte: sia d’estate che d’inverno non mancano i percorsi per staccare dalla routine quotidiana e rilassarsi in mezzo alla natura. Per un itinerario medio si può passeggiare lungo i sentieri della Foresta dell’Uccellina costeggiati da lecci che conducono alla spiaggia. Più lungo quello dell’Alberese, dove camminando fra le piante di lecci e di sughera si può raggiungere l’Abbazia di San Rabano.
>> LEGGI ANCHE: Dove andare in bici in Toscana

Riserva Mab, Molise

Lontano dal caos cittadino, in Molise esiste una riserva che si estende su 7 comuni. Si tratta di MAB (riserva Unesco Man And Biosphere), con un’ampia varietà di flora come l’acero campestre, il biancospino e il pruno selvatico. Un’eccellenza per praticare il forest-bathing è la frazione di Montedimezzo, in provincia di Isernia, dove le acque del fiume Trigno e del torrente Salcitaro rendono il paesaggio incantevole.

LEGGI ANCHE:

 

©

NOTIZIE TOKYO 2020:

©Tokyo 2020: Julio Velasco duro con Paola Egonu e compagne
Tokyo 2020: Julio Velasco duro con Paola Egonu e compagne
©Tokyo 2020, Marcell Jacobs chiarisce tutto sulle ultime voci
Tokyo 2020, Marcell Jacobs chiarisce tutto sulle ultime voci
©Tokyo 2020, Mark Cavendish non ha mezze misure con Filippo Ganna
Tokyo 2020, Mark Cavendish non ha mezze misure con Filippo Ganna
©Tokyo 2020, Federica Pellegrini svela i suoi peccati. Di gola
Tokyo 2020, Federica Pellegrini svela i suoi peccati. Di gola
©Tokyo 2020, il medagliere aggiornato al 4 agosto
Tokyo 2020, il medagliere aggiornato al 4 agosto
©Tokyo 2020, salutano anche Lupo e Nicolai
Tokyo 2020, salutano anche Lupo e Nicolai
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle