Escursioni: cosa fare per le irritazioni della pelle in montagna

4 Ottobre 2021

Camminare nella natura in quota è bellissimo ed è un’attività davvero rigenerante. Ma il sole a picco, il freddo o il vento sferzante, lo sfregamento con i tessuti tecnico sintetici, o uno zaino sulle spalle spesso pesante, possono provocare irritazioni della pelle in montagna, in particolare nelle zone più sensibili o più esposte.

Attenzione alla pelle in montagna

In montagna, in ogni stagione, il sole “picchia” anche più che al mare. Non è un caso che gli occhiali consigliati per la montagna abbiano un fattore di protezione dai raggi UV superiore a quello previsto per il mare e le zone di pianura. E così deve valere anche per la pelle: è vero che molte parti sensibili non sono esposte, ma la pelle di braccia e gambe in estate, e del viso in ogni stagione, può essere molto stressata dal sole in quota e riportare fastidi. Inoltre, il vento può seccare la pelle fino ad arrossarla o screpolarla e, in inverno, anche le basse temperature giocano un ruolo attivo nel rovinare la cute di viso e mani.
Gli agenti atmosferici, però, non sono i soli ad irritare la pelle. I tessuti sintetici dei capi tecnici hanno sì la capacità di proteggere e lasciar traspirare il sudore e il calore in eccesso, ma possono talvolta provocare arrossamenti e fastidi da sfregamento, in particolare nelle zone più sensibili come quella inguinale, sotto le ascelle o addirittura nei piedi. Calze tecniche e scarponi da montagna possono talvolta provocare vesciche e arrossamenti nella zona del tallone come all’esterno del piede o in punta.
E poi c’è lo zaino, indispensabile in qualunque escursione in montagna, che può pesare sulle spalle o sfregare contro la schiena, causando nel migliore dei casi qualche inestetismo o nel peggiore perfino qualche piccola lacerazione.
Tutti fastidi, quelli provocati dalle irritazioni della pelle in montagna, che possono prolungarsi anche una volta tornati a casa.

Escursioni: cosa fare per le irritazioni della pelle in montagna

Come prevenire le irritazioni della pelle in montagna

Prevenire le irritazioni della pelle in montagna si può: utilizzare una buona crema solare protettiva, indossare abbigliamento tecnico e della giusta misura, scarpe da montagna adatte al tipo di escursione che si vuole affrontare e, infine, riempire lo zaino in modo da non pesare o essere troppo sbilanciato. Ma, nonostante questi piccoli accorgimenti, qualche piccola distrazione, o una pelle particolarmente sensibile possono richiedere un trattamento riparatore, in grado di creare una barriera protettiva e accelerare il processo di rigenerazione della pelle.

L’aiuto in più per la pelle di chi va in montagna

Tra le altre cose da mettere sempre nello zaino da montagna può essere utile aggiungere un prodotto per la pelle studiato per permetterti di fare un’escursione o un percorso in bici senza problemi.
Come ad esempio il nuovo Eucerin Aquaphor Trattamento Riparatore Spray, dalla formula semplice (solo 7 ingredienti) priva di acqua, profumo e conservanti. Vediamo perché.

● Una volta spruzzato sulla zona arrossata o irritata, Eucerin Aquaphor Trattamento Riparatore Spray dona un’immediata sensazione di sollievo e forma una barriera protettiva che rafforza quella naturale della pelle, consentendole comunque di respirare. Nella formula è presente la Glicerina, che trattiene l’acqua e mantiene la pelle idratata a lungo, e il Pantenolo, che favorisce il processo di rigenerazione cutanea (cioè per esempio di restituzione alla normalità della cute irritata dopo lo sfregamento), oltre a contribuire a sua volta a una protezione più duratura nel tempo.

● L’erogatore spray funziona a 360°, consente di spruzzare il prodotto senza difficoltà anche capovolto nelle zone del corpo estese e più difficili da raggiungere che spesso nei ciclisti sono quelle più a rischio di irritazioni da sfregamento. Unica avvertenza: il prodotto, essendo uno spray, non va erogato sul viso e sulle ferite ancora aperte.

● Grazie alla sua particolare composizione e veicolazione, Eucerin Aquaphor Trattamento Riparatore Spray evapora velocemente e non lascia così la sensazione di unto, garantendo così una sensazione di comfort e sicurezza, perché non si rischia per esempio che le mani scivolino via dal manubrio dopo aver utilizzato il prodotto.

● Infine, Eucerin Aquaphor Trattamento Riparatore Spray non ha odore, quindi non attira gli insetti mentre si fa attività fisica outdoor nella stagione calda.

©

ULTIME NOTIZIE:

Le sneaker sostenibili di Rewoolution e ACBC
Le migliori scarpe running A3
Cycling Without Age: una poltrona a pedali per tutti
8 motivi per i quali un cane ci migliora la vita
I migliori sport per rimanere in forma quando fa freddo
Raccolta funghi: tutte le regole da conoscere
 
Quanto ne sai sulla Serie A degli anni '90? Rispondi al quiz
Zenit-Juventus 0-1, le pagelle
Brutto infortunio per Romelu Lukaku: le foto
Inter-Sheriff 3-1, le pagelle
Amandine Henry, la calciatrice bella da far girare la testa. Le foto
Kosovare Asllani, le foto della bellissima calciatrice
I calciatori svelano i loro idoli: le foto (volume III)
Juventus-Roma 1-0, le pagelle