Dove trovare piste da sci facili per chi ha appena imparato

21 Gennaio 2023

Se hai appena messo gli sci ai piedi e preso le prime lezioni, starai anche cercando dove trovare piste da sci facili per chi ha appena imparato. Piste per principianti su cui passare un weekend sulla neve, che per pendenza, larghezza, affollamento e tipologia della neve siano percorribili anche da uno sciatore principiante.

Dove trovare piste da sci facili per chi ha appena imparato

In Italia, nelle Alpi come negli Appennini, ci sono tantissime piste in grado di appagare i desideri degli sciatori più esperti. Sono anche le più “pubblicizzate” ed è quindi è quasi più difficile trovare piste da sci facili per chi ha appena imparato, dove la giornata sugli sci non diventi nera come la pista presa per sbaglio, dove non si rischia di abbandonare sci, scarponi e skipass per passare il resto del weekend al calduccio di qualche baita, e dove affinare anche un po’ la tecnica, discesa dopo discesa oppure affidandosi anche a qualche scuola di sci.
Vediamo allora regione per regione dove trovare soprattutto piste blu (o azzurre, comunque con una pendenza tra il 6% e il 25%) o rosse (di media difficoltà, con pendenze tra il 26% e il 40% e però larghe e panoramiche) in buona quantità e varietà, adatte a sciatori principianti senza correre il rischio di annoiarsi facendo i criceti sempre sullo stesso tracciato.

Piemonte

Bardonecchia (Torino)

100 km di piste, dai 1312 ai 2694 metri di altitudine di cui 16 blu con ben 6 scuole di sci: se c’è un posto adatto per iniziare a sciare o per i principianti è proprio in questa cittadina, che fu una delle sedi delle Olimpiadi invernali del 2006. Se cercate piste ampie e tracciate in prevalenza nel bosco i comprensori giusti sono quelli del Colomion-Les Arnauds e del Melezet. PER SAPERNE DI PIÙ: Sciare a Bardonecchia, tutte le informazioni

Macugnaga (Verbano-Cusio-Ossola)

Ai piedi della maestosa parete est del Monte Rosa, la più alta delle Alpi, ci sono due comprensori sciistici – il Belvedere e il Monte Moro – le cui piste nella parte bassa sono molto facili, larghe e poco pendenti, ottime per i principianti.

Valle d’Aosta

Pila (Aosta)

Una delle poche eccezioni alle grandi pendenze delle piste della Valle d’Aosta. Pila è il balcone naturale con vista sui 4000 valdostani, e le piste distese sul suo anfiteatro naturale possono andare a genio anche ai principianti, purché si stia alla larga dalle nere alle quote più alte. PER SAPERNE DI PIÙ: Sciare a Pila: tutte le informazioni

Pila riapertura piste da sci

Torgnon (Aosta)

Una conca assolata amatissima dalle famiglie con bambini, e un comprensorio con piste ideali per le prime sciate, sia prendendo lezioni alle locali scuole di sci, sia mettendosi alla prova con le prime sciate in autonomia. PER SAPERNE DI PIÙ: Sciare a Torgnon, tutte le informazioni

Lombardia

Ponte di Legno / Tonale (Brescia)

Insospettabile, visto che si scierebbe anche in estate sul ghiacciaio. E però se è la scuola di sci dei lombardi per antonomasia, basta lasciar perdere la Pradiso e la nera che porta a Temù e preferire la rossa che scende in paese da Cima Bleis o la pista blu Valbiolo.

Piani di Bobbio (Lecco)

Il primo comprensorio che milanesi e brianzoli incontrano sulla strada per le montagne della Valtellina, e sostanzialmente le piste su cui tutti i bambini tra Como, Milano, Monza e Lecco hanno imparato a sciare: una località sciistica di medie dimensioni, di prossimità, decisamente affollata nei weekend anche perché è davvero perfetta per i principianti. PER SAPERNE DI PIÙ: Sciare ai piani di Bobbio, tutte le informazioni

Veneto

Alleghe (Belluno)

Il comprensorio è quello dello Ski Civetta, nelle Dolomiti, e siccome è anche uno dei comprensori preferiti dalle famiglie che vogliono insegnare ai loro piccoli a sciare, significa anche che ci sono disponibili parecchie piste blu e rosse per sciatori così così. PER SAPERNE DI PIÙ: XXX

Falcade (Belluno)

In realtà la ski area è tra Veneto e Trentino, cioè tra Falcade e Passo San Pellegrino, in Val di Fassa. Sul lato bellunese ci sono piste rosse e blu che scendono verso il paese con un dislivello di 1400 metri; sul lato trentino, verso Passo San Pellegrino ci sono piste un po’ più movimentate ma anch’esse accessibili e tranquille.

Trentino

Catinaccio, Buffaure e Ciampede (Trento)

3 ski area collegate tra loro lungo tutta la Val di Fassa, accessibili con un solo skipass, tutte da sciare oltre i 2000 metri senza particolari difficoltà, da Alba di Canazei alla Cima del Buffaure, o viceversa. Da qui si scende verso Pozza di Fassa e quindi alla base della telecabina del Buffaure. Da qui si può raggiungere Ciampede dove ci sono alcune piste molto belle e assolutamente accessibili a chi ha appena cominciato a sciare.

Bellamonte (Trento)

Una bella località in fondo alla Val di Fiemme, sulla strada verso il Passo Rolle da dove si accede alla Ski Area Bellamonte Lusia: sul versante di Bellamonte ci sono lunghe e larghe piste blu nel bosco e alcune rosse più in quota davvero tutte godibili con vista sulle Pale di San Martino.

Folgaria (Trento)

La ski area si chiama Alpe Cimbra, è la prima vera località sciistica che si trova risalendo la Valle dell’Adige da Verona, e sui 100 km di piste solo una è nera. Per il resto tante, tante, tante piste in cui sciare senza timore di ritrovarsi in una situazione più grande delle proprie capacità sciistiche. PER SAPERNE DI PIÙ: Sciare a Folgaria, tutte le informazioni

Alto Adige

Carezza (Bolzano)

Una bella ski area con oltre 40 km di piste sotto il Catinaccio Rosengarten, nel cuore della Val d’Ega e in uno degli angoli più affascinanti delle Dolomiti. A parte le due “nere” davvero impegnative, per il resto tante belle piste accessibili anche ai principianti, a cominciare dalla lunghissima pista che dal rifugio Laurins Lounge porta fino alla partenza degli impianti nel paese di Nove Levante.

Alpe di Siusi (Bolzano)

Il più grande altipiano d’Europa, celeberrimo per lo sci di fondo e le escursioni invernali, non può avere pendenze estreme. E infatti i suoi 68 km di piste di dipanano sui morbidi pendii tra il Sassolungo da una parte e lo Sciliar. Bellezza, divertimento e relax garantiti.

Corvara – Alta Badia (Bolzano)

Un comprensorio vastissimo noto per la Gran Risa (che però è solo per sciatori davvero col manico) ma con tantissime piste ampie e dai dolci pendii, in particolare su La Brancia, Piz La Villa, Pralongià e Piz Sorega. Perfetto per la settimana bianca degli sciatori alle prime armi. E per i bambini c’è anche Children’s Skicarousel: un percorso didattico composto da 18 impianti di risalita contrassegnati da sagome di simpatici animali per aiutare i giovani sciatori ad orientarsi tra i tracciati.

Friuli Venezia Giulia

Forni di Sopra (Udine)

Principale polo turistico delle Dolomiti Friulane, nella regione alpina della Carnia, a 900 metri di quota nell’alta Valle del Tagliamento, con due ski area adatte ai principianti che voglioni sciare con vista sul panorama delle Tre Cime di Lavaredo.

Sappada (Udine)

Incastonata tra Carinzia e Veneto nell’ultimo lembo di Friuli Venezia Giulia, Sappada è una bellissima località turistica delle Dolomiti orientali, con piste che partono dai 1200 metri non difficili e mai davvero affollate. Perfetta per un weekend o una settimana bianca fuori dalla calca.

Emilia Romagna

Cimone (Modena)

Con i suoi 2.165 metri è il maggiore rilievo dell’Appennino settentrionale, ed è la località sciistica di prossimità per emiliani, romagnoli e toscani. Trattandosi di appennino le pendenze sono più dolci, e la proposta di piste è davvero ampia e variegata: davvero una scelta interessante per chi ha appena iniziato a sciare. PER SAPERNE DI PIÙ: Sciare al Cimone: tutte le informazioni

 

Toscana

Abetone (Pistoia)

Non che l’Appennino non abbia pendenze e piste nere, e però su questa fetta di appennino Toscano, a 1388 metri di quota, ci sono ben 16 piste blu tutte perfette per chi è alle prime esperienze con gli sci ai piedi.

Abruzzo

Pescasseroli (L’Aquila)

Di tutti i comprensori sciistici dell’Abruzzo è senza dubbio quello più adatto ai principianti, con 15 piste da discesa servite da moderni impianti, il tutto nell’ambiente spettacolare dei Monti Marsicani, nell’Alta Valle di Sangro.

Estero

Anche all’estero, per chi vuole fare un po’ più di strada e uscire dai nostri confini, ci sono alcune località in cui trovare piste da sci facili per chi ha appena imparato.

Villach (Austria)

In Austria, o meglio in Carinzia, appena oltre Tarvisio, c’è la skiarea dell’Alpe Gerlitzen, con 42 km di piste tutte facili e divertenti adagiate su uno zuccotto di 2000 metri di altitudine con vista sui numerosi laghi della regione. PER SAPERNE DI PIÙ: Villach in inverno: sci, ciaspole, terme e campeggio nella neve

St. Moritz

Bellissima, non propriamente di primo prezzo anche per lo skipass, ma ne vale davvero la pena. Soprattutto se dei 4 comprensori – il Lagalb e il Diavolezza verso il Bernina, il Corvatsch sopra il Lago di Silvaplana e il Corviglia che guarda la cittadina – si evitano le poche nere più impegnative. Volendo anche la rossa dal Piz Nair è gestibile da chi non si ritiene uno sciatore provetto.

©

ULTIME NOTIZIE:

12 esercizi a corpo libero per allenarsi a casa
Camminata veloce: come vestirsi?
Partenza Cammino di Santiago: ecco dove si trovano
 
Milan: la top 10 delle cessioni record. La classifica in foto
Chelsea: la top 10 degli acquisti record. La classifica in foto
Cristiano Ronaldo: 10 record che (forse) non conoscevi
Chi ha segnato più triplette nella storia della Champions League? La classifica