Dove andare (in vacanza) per scappare da pollini e allergie

6 Maggio 2022

Arriva la primavera e, di conseguenza, arrivano anche le allergie, che inevitabilmente la bella stagione porta con sé perché in pianura la naturale impollinazione ora sarà ulteriormente favorita dalle temperature in costante crescita. Se quindi la primavera è il tempo delle allergie, come possono gli allergici cronici fare a meno di soffrire e, magari, riuscire anche a stare all’aria aperta? Dove possono andare (in vacanza) per scappare da pollini e allergie? In questi luoghi certificati ‘liberi dalle allergie’.

Dove andare (in vacanza) per scappare da pollini e allergie

Forti raffreddori, malesseri generali, mal di testa, rinite, asma, orticaria e congiuntivite sono i sintomi all’ordine del giorno in case, uffici e scuole frequentate dagli allergici. Se trent’anni fa si soffriva solo per i pioppi e solo un paio di mesi, oggi sono centinaia gli agenti patogeni pronti a colpire da questi giorni fino a ottobre inoltrato (è il periodo di fioritura dell’ambrosia, la più debilitante in tutta la Pianura Padana): graminacee, piante ed erbe varie, polveri e pollini lasciano ai medici poco spazio di manovra e spesso nemmeno i più potenti antistaminici possono fare granché.
Oltre ai soliti rimedi contro le allergie c’è però una soluzione – almeno temporanea ma non chimica – al problema, un palliativo per avere qualche giorno di pace lontano dai fazzoletti: andare in vacanza!
Il rimedio universale sta ovviamente nell’andare in alta in montagna, dove mancano piante e pollini che generano la sofferenza e dove il periodo della fioritura è più breve.

La Valle Lunga in Alto Adige

Non è necessario andare in cima all’Everest per avere sollievo. Esiste ad esempio in Alto Adige un luogo “certificato” contro ogni tipo di reazione a polveri e pollini, un paradiso dove accorrono ipersensibili da ogni parte d’Europa: si tratta della Valle Lunga, una valle laterale ancora poco conosciuta in fondo alla Val Venosta, proprio sul confine italo-austriaco, che raccoglie tutte le caratteristiche per un soggiorno perfetto: l’alta quota e un ecosistema particolarmente ventoso, oltre ad un paesaggio alpino stupendo, dalle vette al vicino Lago di Resia, dai pascoli di montagna ai villaggi di Curon e San Valentino, con 200 chilometri di sentieri e tre funivie a disposizione (Associazione Turistica Alta Val Venosta: tel. 0473634603).

scappare da pollini e allergie

La zona viene continuamente monitorata da ricercatori ed esperti che controllano l’asetticità dell’aria e delle acque a polveri e pollini. Molte delle case della valle sono state costruite con criteri di moderna bioarchitettura che generano benessere e garantiscono vernici e biancheria anallergica. Nei locali pubblici del paese viene perfino fornito il calendario della situazione pollini.
Quali attività praticare? Tutte, dalla bici all’escursionismo, dagli sport d’acqua al trail e alle semplici passeggiate rilassanti.

Credits: FlickrCC Roby Ferrari

Scappare da pollini e allergie in Alto Adige nei masi del Gallo Rosso

Il portale del Gallo Rosso, che cataloga i masi dell’Alto Adige, ha un canale “masi per persone allergiche” che elenca le baite ‘pulite’ in affitto anche in altre località del Sud Tirolo.
Qualche esempio? Il maso Krahbichlhof ha coltivazioni biologiche per persone allergiche; il maso Innerkapron aggiunge anche la possibilità di partecipare alla preparazione del pane, e il maso Rieglhof a quella dei formaggi. Ci sono peraltro anche i masi per ciclisti, escursionisti, per chi va a cavallo e per disabili.

Masi Alto Adige Allergie Pollini

Non basta? Indubbiamente l’Alto Adige è la regione più organizzata per accogliere gli allergici: sull’altro versante della regione, in Val Aurina a Predoi, è stato aperto il primo e unico luogo specializzato in Italia a favore degli allergici, il Centro Climatico Predoi (tel. 0474654523). Nel silenzio più assoluto, in una sorta di tranquillità mistica, un trenino vi porta all’interno dei cunicoli di una vecchia miniera abbandonata dove gli scienziati hanno riscontrato un microclima costante a basse temperature (9° con oltre il 95% di umidità) tale per cui l’aria che vi scorre è la più pura riscontrabile in natura. In queste grotte il livello di polline è da 1000 a 1500 volte minore che all’aria aperta! Sarà un po’ come praticare la speleologia? (Consorzio Turistico Valli Di Tures E Aurina: tel. 0474652081).

In Val Aurina esiste addirittura un consorzio alberghiero specializzato e convenzionato con il centro terapeutico locale. Sono i Respiration Health Hotel: uno per tutti, l’Alpin Royal Wellness Refugium & Resort (tel. 0474651070) è un quattro stelle superior a San Giovanni in Valle Aurina, con numerosi pacchetti wellness che si alternano alle escursioni in alta montagna.

Sul Lago di Misurina

L’Istituto Pio XII (tel. 043539008) sorge sul lago di Misurina, sopra Cortina a 1756 metri sul livello del mare, e occupa l’antica sede del Gran Hotel Savoy, residenza estiva dei reali d’Italia. È uno dei migliori centri di diagnosi, cura e riabilitazione dell’asma infantile: l’elevata altimetria, la scarsissima umidità, la ricchezza di radiazioni ultraviolette e la ionizzazione dell’aria sono condizioni fondamentali per la cura della patologia respiratoria e permettono di ridurre la necessità di un trattamento farmacologico, migliorando anche il sistema immunitario.

centro Climatico Predoi Allergie Pollini

I bambini vengono avviati, sotto il controllo medico, a svariate attività sportive recuperando lo stato fisico e consentendo loro una qualità di vita simile a quella dei coetanei sani.

All’Alpe di Siusi

Il Tirler Dolomites Living Hotel (tel 0471727927) è un 4 stelle superior ai 1752 metri dell’Alpe di Siusi, certificato come primo albergo d’Italia con il sigillo di garanzia ECARF – European Center of Allergical Research Foundation, per l’adattamento alle persone sofferenti d’allergie. Un progetto unico, sviluppato in collaborazione con diversi istituti universitari, il cui concetto biologico lo fa diventare il posto ideale per vacanze a pieno respiro.

Tirler Hotel Allergie Pollini Certificazione ECARF

Il periodo migliore per venire qui in mezzo alla meraviglia delle Dolomiti, all’imbocco di sentieri suggestivi e percorsi per MTB, è quello dei mesi di maggio e giugno, quando in città a bassa quota aumenta il fastidio. Il sistema antiallergico si riflette anche nel ristorante, il cui menu a cinque portate rispetta le incompatibilità alimentari. C’è anche una serie infinita di cuscini diversi, materassi in lattice che respingono gli acari, arredi e tessuti anallergici e filtri speciali per l’aria condizionata.

Credits: Tirler

©

ULTIME NOTIZIE:

Asics Gel-Cumuls 24, perfette per chi corre ogni giorno
La primavera 2022 in Valle Aurina alla ricerca del benessere con i Mindful Mountain Days
Dopo l’allenamento: meglio mangiare proteine o carboidrati?
Male ai piedi dopo una camminata: perché viene e come farlo passare
Bormio estate 2022: eventi per tutte le passioni
I migliori lamponi d’Italia: dove raccoglierli
 
Juventus-Lazio 2-2, le pagelle
Cagliari-Inter 1-3, le pagelle
Milan-Atalanta 2-0, le pagelle
Anche i bomber piangono, un Lewandowski così non si era mai visto: le foto
Mohamed Salah rischia un nuovo dramma sportivo: le foto
Tifosi in delirio: l'Ajax è campione. Le foto fanno il giro del mondo
Grande spavento per Araujo: via in ambulanza. Le foto
L'affascinante calciatrice del Chelsea Jessie Fleming. Le foto