Asiago in inverno, tutto ciò che si può desiderare dalla montagna con la neve

15 Novembre 2021

Asiago in inverno è unica, e soprattutto quando è coperta dalla neve tutto è più silenzioso e magico, e tutto intorno, a breve distanza dall’altopiano, si distende un orizzonte infinito di pendii che si susseguono in ogni direzione con tutto ciò che si può desiderare dalla montagna in inverno: sport, avventura, relax, cultura, esperienze di vita indimenticabili. Con in più il vantaggio che Asiago in inverno è facilmente raggiungibile, sia con i mezzi propri che con quelli pubblici, e rappresenta proprio la montagna di prossimità, ideale per una gita in giornata, un weekend, una vacanza o l’intera stagione invernale.

Asiago sono le montagne di Mario Rigoni Stern, di Ermanno Olmi, di Ernest Hemingway e di Robert Musil, ma anche quelle della linea del fronte della Prima Guerra Mondiale e della tempesta Vaia, con la distruzione giusto un anno fa di un patrimonio boschivo immenso.

Tutto lo sport di Asiago in inverno

C’è chi ama la velocità, il brivido di una discesa in pista, chi è alla ricerca delle emozioni dell’alpinismo d’inverno, chi preferisce ammirare lo spettacolo della natura innevata passeggiando con le ciaspole. Ad Asiago in inverno le tante possibilità differenti sono riunite in pochi km.

Sci discesa ad Asiago in inverno

Un’eccellente notizia per chi ama lo sci alpino e Asiago: le Melette hanno riaperto. Impianti di ultima generazione e piste rinnovate daranno il benvenuto agli sciatori che saranno ben felici di tornare in uno dei comprensori più apprezzati della zona. L’occasione perfetta per provare il famoso Salto degli Alpini, grazie al cambio di pendenza che sfocia in una parete ripida e molto divertente da scendere. La novità principale è la nuova seggiovia a 6 posti ad agganciamento automatico che condurrà alla cima delle Melette, la prima di questo genere che sarà adottata sull’Altopiano: una tecnologia che riduce notevolmente le attese, dal momento che ora il tragitto durerà un terzo rispetto a prima. Completano un quadro di sostanziale rinnovamento la seggiovia quadriposto con tappeto d’imbarco che porterà gli sciatori in cima all’Ongara e il nuovo ponte che collega la pista che scende dall’Ongara con quella che proviene dalle Melette, per passare da un versante all’altro senza togliere gli sci.

Ma le “piste di casa” degli asiaghesi non si limitano a questo. Vale la pena senz’altro di puntare gli sci verso Kaberlaba, a pochi minuti di auto, e ad appena 3 km dal centro. Un comprensorio accogliente e molto amato dalle famiglie, dotato di impianti di risalita moderni ed efficienti, piste di difficoltà variabile, media o facile, tanti maestri di sci, bob e slittini per i più piccoli.

Una tappa da non perdere per chi muove i primi “passi” sugli sci sono le soleggiate piste della Ski Area Val Formica, note come I Larici, dove troviamo una seggiovia quadriposto, uno skilift, e un Winter Park con tapis roulant per i più piccoli. Sempre all’interno del comprensorio troviamo il Larici Park, lo snowpark più a sud delle Alpi, e il più facile da raggiungere dalla pianura. Accoglie snowboarder e freestyler, dai principianti ai più esperti, grazie a tre diverse linee: la Easy line (500 metri), la Medium Line (450 metri) e la Family Line (550 metri). L’occasione per allenarsi in salti, evoluzioni, trick mozzafiato.

Un altro comprensorio da provare è Verena 2000, che si raggiunge comodamente dal centro di Asiago. Una seggiovia porta all’omonima cima, Monte Verena, da dove si gode di un ampio panorama che abbraccia l’intera conca asiaghese.

Escursioni nella natura con le ciaspole ad asiago in inverno

Le ciaspole offrono l’occasione di immergersi nel silenzio della natura, andare alla ricerca di tracce di animali, inoltrarsi nel bosco. In inverno la montagna cambia drasticamente, scompaiono molti punti di riferimento, la neve copre i sentieri: inizia una nuova fase di esplorazione del territorio. Il fascino “slow” della montagna va assaporato un passo alla volta, e in orari diversi: di giorno quando il sole riscalda piacevolmente le membra, al tramonto, quando i raggi obliqui colorano di azzurro la neve o di notte, su sentieri illuminati dalla pila frontale. Tra i percorsi più affascinanti, quelli che conducono a Cima Ekar, dove c’è l’osservatorio, o ancora, al Monte Zebio, dove si cammina all’interno di un museo a cielo aperto, tra gallerie, trincee e fortificazioni austriache che risalgono al periodo tra il 1916 e il 1918, o fino allo scenografico Forte Interrotto, ben visibile da Asiago. L’Associazione Guide Altopiano e l’Associazione Asiago Guide propongono escursioni per grandi e bambini dedicate alle testimonianze della Grande Guerra, ma anche alla scoperta della natura, l’arte, la cultura, le tradizioni e i prodotti dell’Altopiano. Gite che possono durare mezza giornata, una giornata intera o anche più giorni, e che permettono di conoscere il territorio, approfittandone – se lo si desidera – per imparare ad orientarsi con mappa e bussola. Chi desidera fare passeggiate poco impegnative ma molto piacevoli può fare il giro delle contrade di Asiago, specialmente quelle esposte al sole.

Scialpinismo ad Asiago in inverno

La fatica della salita cede il passo alla pura gioia di una discesa in neve fresca: lo scialpinismo permette di vivere la montagna nella sua dimensione selvaggia. Niente impianti di risalita, bastano sci e pelli di foca e un minimo di preparazione fisica. Ad Asiago e dintorni ci sono molte possibilità per chi pratica questo sport, tratte più impegnative, per gli esperti, e più abbordabili, adatte anche a chi ha meno dimestichezza con questo sport. Tra le escursioni un po’ più semplici, le classiche invernali: Cima Larici, il Manderiolo, Monte Fior. Fondamentale in questi casi è avere attrezzatura e abbigliamento adatti, sapere “leggere” la neve, ovvero le condizioni del manto, consultare il bollettino neve e valanghe prima di partire. E magari affidarsi, per imparare i rudimenti o per progredire nel proprio livello, a una guida alpina.

Pattinaggio sul ghiaccio

Il Pala Hodegart, aperto fino ad aprile, accoglie appassionati di pattinaggio di ogni età, oltre ad ospitare solitamente esibizioni e gare di pattinaggio artistico, di velocità e short track di rilevanza internazionale, spettacoli e show.

Le proposte per vivere Asiago in inverno

L’Osservatorio astronomico

Lo spettacolo del cielo notturno, ad Asiago, è emozionante: le stelle brillano con particolare intensità, grazie allo scarso inquinamento luminoso e all’assenza di smog. In frazione Pennar si trova un importante Osservatorio astrofisico, proprietà dell’Università di Padova, che ospita i maggiori telescopi dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). L’Osservatorio è aperto alle visite guidate: per diffondere la passione per le stelle e i misteri del cosmo si organizzano incontri, lezioni, laboratori per grandi e piccoli, conferenze, e molto altro. Cima Ekar (1366 m) è a pochi km in linea d’aria: questa stazione di osservazione è tecnologicamente avanzata, e possiede il più grande strumento ottico presente su suolo italiano. Le sue strumentazioni hanno permesso a un team di astronomi italiani di scoprire diversi asteroidi.

Tra botteghe di artigianato e sapori

Impossibile non associare immediatamente Asiago al “suo” apprezzato formaggio omonimo. Ma in zona si trovano anche lo Stravecchio di Malga, la Tosella, il miele pregiato, le composte e le marmellate, gli insaccati come lo speck, tutti prodotti freschi e genuini perfetti per le ricette tradizionali, da scoprire nei rifugi e nei ristoranti dei dintorni, oppure nelle botteghe. Nel centro di Asiago troviamo oltre 200 attività commerciali: alimentari, naturalmente, ma anche abbigliamento e antiquariato: l’occasione per un po’ di shopping, soprattutto nel periodo delle Feste.

©

ULTIME NOTIZIE:

Influenza e sport: cosa mangiare per rafforzare il sistema immunitario
5 ragioni per cui lo sci fa bene alla salute dell’anima
App e fitness tracker servono per fare più sport e prevenire le malattie?
I 20 luoghi da visitare prima di compiere 30 anni
Camminare aiuta a pensare meglio, basta farlo 3 volte a settimana
Correre col freddo fa bene e fa dimagrire, i consigli per farlo nel modo giusto
 
Milan-Sassuolo 1-3, le pagelle
Juventus-Atalanta 0-1, le pagelle
Atletico Madrid-Milan 0-1, le pagelle
Fiorentina-Milan 4-3, le pagelle
Lazio-Juventus 0-2, le pagelle
Vidal, ma cosa combini? Le foto: è andata bene
Melanie Leupolz, l'incantevole calciatrice del Chelsea. Le foto
Irlanda del Nord-Italia 0-0, le pagelle