9 Luglio 2019

Quattro titoli mondiali su nove edizioni e gli ultimi due consecutivi. Gli Stati Uniti sono una vera e propria potenza del calcio femminile e hanno ribadito la propria superiorità battendo le campionesse d’Europa dell’Olanda nella finale di Francia 2019.

Gran protagonista del Mondiale è stata la capitana degli Usa Megan Rapinoe, personaggio anche fuori dal campo per aver dichiarato la propria omosessualità, ma soprattutto la propria posizione anti-Trump.

L’attaccante, premiata con la Scarpa d’Oro e il Pallone d’Oro della manifestazione, ha poi concesso un’intervista a 'L’Equipe' in cui ha rivendicato la parità salariale rispetto ai calciatori uomini: “Credo che ormai tutti siano pronti per la parità salariale. Tutte le giocatrici di questo Mondiale hanno dato vita ad uno spettacolo fantastico, credo non fosse possibile fare meglio. Ora bisogna passare allo stadio successivo".

Rapinoe chiama in causa anche il presidente della Fifa Gianni Infantino: “Anche lui sa che, presto, bisognerà avere sull’argomento una conversazione seria”.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesDisastro Roma: due espulsi in 30 secondi e 6 cambi. Spezia ai quarti
Disastro Roma: due espulsi in 30 secondi e 6 cambi. Spezia ai quarti
©Getty ImagesPari del Chievo a Vicenza, Aglietti:
Pari del Chievo a Vicenza, Aglietti: "Ci sta stretto"
©Getty ImagesLazio, Luis Alberto operato d'urgenza
Lazio, Luis Alberto operato d'urgenza
 
Inter-Juventus 2-0, le pagelle
Le pagelle di Lazio-Roma 3-0
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3
Cristiano Ronaldo schianta da solo l'Udinese: le foto